Soave è un piccolo borgo in provincia di Verona, famoso per la produzione dell’omonimo vino bianco e la presenza del castello scaligero. Nel 2022 è stato eletto Borgo dei Borghi, il concorso della trasmissione televisiva Kilimangiaro che premia i borghi più belli d’Italia.

Chiara ed io abbiamo scelto di visitare Soave al termine del weekend del Ponte dell’Immacolata trascorso a Verona, di cui trovi il resoconto completo nell’approfondimento dedicato ai migliori luoghi da non perdere del capoluogo scaligero. D’altronde la distanza di appena 25 km, percorribili quasi tutti in autostrada, rende il borgo di origine sveva (da cui trae origine il nome attuale) una tappa imperdibile.

Lascia ora che ti mostri le più belle cose da vedere a Soave in un giorno. Ho preparato per te anche una semplice mappa, così da orientarti meglio durante la visita del centro storico.

Che cosa vedere a Soave

Come usare la mappa: premi sull’icona in alto a sinistra per visualizzare la lista completa dei luoghi d’interesse a Soave, oppure sul simbolo in alto a destra per aprire la mappa direttamente su Google Maps. Per salvarla, è sufficiente che tocchi la stellina.

1. Mura

Appena arrivi, prima ancora del castello scaligero ti sorprenderà la cinta muraria ancora perfettamente conservata, al cui interno è custodito il centro storico di Soave. La costruzione delle mura risale alla seconda metà del Trecento per volontà di Cansignorio della Scala, signore di Verona dal 1359 al 1375, la cui salma è riposta nelle Arche Scaligere (celebre complesso funerario della famiglia Della Scala situato a pochi metri da Piazza dei Signori a Verona).

mura esterne di soave e statua di cavallo

A parte il flashback di Montagnana, borgo della provincia di Padova celebre per la sua imponente cinta muraria e distante da qui soltanto 30 km, quando scendi dalla macchina non perdere l’occasione di fotografare il borgo scaligero nella sua antica fierezza. Da questa posizione è un po’ più semplice capire perché ha vinto il prestigioso concorso televisivo Borgo dei Borghi in onda su Rai 3.

mura esterne di soave da via mere

2. Piazza Mercato

Superata Porta Verona, la più importante porta di accesso al borgo, ti ritrovi subito in Via Roma, la strada principale che attraversa buona parte del centro storico. Su questa stessa via si affacciano alcuni dei luoghi di maggiore interesse di Soave, tra cui Piazza Mercato con la statua di un giovanissimo Ippolito Nievo, scrittore dell’Ottocento originario di Padova famoso per il romanzo storico Le confessioni di un italiano, che trascorse a Soave i primi anni della sua infanzia.

statua di ippolito nievo in piazza mercato
primo piano della statua di ippolito nievo

3. Cantine

Mentre percorri Via Roma, ben presto ti accorgi di come il vino qui monopolizzi gran parte del centro storico. Non ti dico che ci sono più cantine che case, questo no, però il loro numero supera di gran lunga la media del 99% delle città italiane. Una delle prime che incontri è la Cantina del Castello, alla fine del Vicoletto Corta Pittora.

vendita di vino antico stallo

Di fronte al Duomo di San Lorenzo c’è invece la Cantina Coffele, una delle etichette più premiate tra le cosiddette Terre del Soave, cioè la zona di produzione del celebre vino bianco DOC veronese. Le altre due cantine di vino più famose di Soave si trovano al di fuori della cinta muraria: Rocca Sveva, a pochi passi da Porta Vicenza, e Corte Mainente, a meno di 200 metri da Porta Verona.

4. Duomo di San Lorenzo

Lungo Via Roma si affaccia il Duomo di San Lorenzo, la più importante chiesa di Soave. Di origine trecentesca, l’odierna facciata in stile rinascimentale è il frutto della restaurazione avvenuta a fine Ottocento ad opera dell’architetto Angelo Gottardi. Tra le opere più pregevoli al suo interno ospita la pala di San Rocco, dipinta dal pittore Francesco Morone nella prima metà del Cinquecento.

duomo di san lorenzo

5. Palazzo di Giustizia

A pochi passi dal Duomo sorge Piazza dell’Antenna, la piazza centrale di Soave, su cui si affaccia il Palazzo di Giustizia, uno degli edifici storici di maggior rilievo del borgo scaligero. Anch’esso venne fatto costruire dal signore di Verona Cansignorio della Scala nella seconda metà del Trecento. Oggi ospita una piccola enoteca al primo piano.

palazzo di giustizia di soave

6. Palazzo Cavalli

In Piazza dell’Antenna si trova un altro edificio nobiliare di Soave: Palazzo Cavalli, realizzato agli inizi del Quattrocento da Nicolò Cavalli (Capitano della città e figlio del guerriero Giacomo Cavalli). Ti colpisce perché il suo stile gotico-veneziano è molto diverso rispetto sia alla facciata del Duomo che al Palazzo di Giustizia di chiara ispirazione scaligera.

palazzo cavalli di soave

7. Palazzo Scaligero

Pochi metri più avanti Piazza dell’Antenna puoi ammirare il Palazzo Scaligero, il palazzo più elegante e importante di Soave. Indovina chi c’è dietro la sua costruzione? Ancora lui, Cansignorio della Scala, che al termine dei lavori lo assegnò come residenza ufficiale ai governatori e pretori della città. Oggi è invece la sede del Comune.

palazzo scaligero di soave
ingresso palazzo scaligero

Durante l’anno il Palazzo Scaligero ospita al suo interno alcune delle principali mostre che si svolgono a Soave. In occasione della nostra visita ricordo ad esempio che era in corso la mostra itinerante di sculture dell’artista trentino Bruno Lucchi (le foto che vedi si riferiscono a questa rassegna espositiva che ha coinvolto l’intero paese).

statue mostra al palazzo scaligero
statua sirena al palazzo scaligero di soave

8. Parco Zanella

Accanto al Palazzo Scaligero c’è il Parco Zanella, una piccola area verde donata al Comune di Soave dalla famiglia Zanella. Nei mesi estivi il parco ospita manifestazioni culturali e concerti, ma è anche un piacevole punto di appoggio per chi vuole trovare un po’ di refrigerio dal caldo. Da qui puoi accede all’ingresso del castello, completando la scalinata posta di fronte all’ingresso.

scalinata al castello dentro il parco zanella

Il consiglio di Viaggi e Ritratti – Se, come è successo a noi, trovi chiuso il percorso che conduce alla scalinata, per salire al castello puoi optare per la strada alle spalle del Palazzo di Giustizia in Piazza dell’Antenna. L’ascesa, piuttosto semplice, dura meno di cinque minuti, a meno che non voglia fermarti a visitare la chiesa di Santa Maria dei padri Domenicani che incontri lungo la salita.

inizio della salita
chiesa dei domenicani di soave

9. Castello Scaligero

Il Castello Scaligero è il simbolo stesso di Soave insieme al celebre vino bianco DOC prodotto nei vigneti che si sviluppano attorno al borgo medievale (dalla sommità del castello puoi già farti un’idea precisa di quanto sia importante la produzione del vino da queste parti). L’origine del castello risale all’Alto Medioevo, ma è con Cansignorio della Scala nella seconda metà del Trecento che acquisì la forma e il prestigio attuali.

castello scaligero di soave
castello scaligero dall'esterno

Prezzi
biglietto intero: 7 euro

Orari
da martedì alla domenica dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 16:00 (ultimo ingresso 45 minuti prima della chiusura); dal 9 gennaio al 16 febbraio 2023 il castello sarà aperto dal venerdì alla domenica

Giorni di chiusura
lunedì

Contatti
telefono: +39 045 768 0036
email: castellodisoave@gmail.com
sito web: castellodisoave.it

vigne intorno al castello scaligero

10. Porta Vicenza

Dietro al castello c’è un breve sentiero in discesa che conduce di nuovo al centro del borgo passando stavolta sotto Porta Vicenza, una delle porte storiche di Soave. Il cammino dura circa dieci minuti e prevede il passaggio accanto a un piccolo parco degli ulivi. In più, insieme al belvedere del castello, offre la possibilità di ammirare il centro storico del borgo da una posizione privilegiata.

belvedere dal castello scaligero
porta vicenza di soave

Nei dintorni di Soave