Via Verde è un telepass con cui è possibile pagare il pedaggio delle autostrade in Portogallo. Noi lo abbiamo richiesto come servizio extra per il noleggio auto con la compagnia Europcar, in occasione del nostro viaggio nella nazione lusitana.

Per semplicità e costi, ti consigliamo di noleggiare il piccolo box Via Verde fin dal momento della prenotazione della macchina, sia online che sul posto. Infatti, tutte le principali compagnie internazionali consentono durante la fase di prenotazione di aggiungere il noleggio del telepass portoghese, come qualsiasi altro extra (ad esempio il guidatore addizionale o il navigatore).

Se vuoi sapere come pagare il pedaggio autostradale in Portogallo usando la Via Verde, ti invitiamo a leggere il resto dell’articolo. Illustreremo tutti i dettagli della nostra esperienza nei minimi particolari, dalla prenotazione tramite il computer alla prova pratica in autostrada.

Indice:

Dove comprare la Via Verde per il Portogallo

Il noleggio della Via Verde per l’autostrada in Portogallo va richiesto sul sito della compagnia di autonoleggio durante la prenotazione della macchina o direttamente all’ufficio in aeroporto.

Importante. La Via Verde va noleggiata, non comprata.

Al momento della restituzione dell’auto, il telepass rimane fissato al parabrezza, nella stessa posizione in cui lo si trova al momento del ritiro dell’automobile.

Ipotizziamo ora che stai per prenotare l’auto a noleggio in Internet, dopo aver effettuato l’accesso al sito ufficiale della compagnia. Ecco i passaggi da seguire per ricevere una macchina con il telepass già integrato:

  • Seleziona il modello auto. Dopo aver impostato le date di noleggio, scegli la tipologia di automobile con cui desideri affrontare il viaggio in Portogallo.
  • Aggiungi extra. Nella sezione Extra della prenotazione trova la voce Servizio di gestione dei pedaggi (presente sul sito di Europcar) e clicca sul segno + (1 unità) per aggiungere il telepass ai servizi extra richiesti.
  • Paga con carta di credito. La Via Verde non sempre compare tra gli extra disponibili durante la prenotazione online, ma questo non significa che la compagnia non offra il servizio. Per avere la certezza di ottenere il noleggio del telepass, ti consigliamo di pagare con la carta di credito. Così facendo, al momento del ritiro dell’auto in aeroporto, quando chiederai il telepass l’associazione con la carta di credito sarà immediata.

Come pagare l’autostrada in Portogallo con Via Verde

Passiamo ora alla modalità di pagamento in autostrada. Vi diciamo subito che Via Verde funziona come il nostro Telepass: in prossimità della stazione viene indicata la corsia riservata agli automobilisti titolari del piccolo box noleggiato insieme alla macchina, oltre al limite di velocità da osservare (40 o 60 km/h); quando arrivi al casello la Via Verde suona, emettendo un bip molto simile a quello del Telepass; se senti il suono, significa che il percorso di autostrada appena completato è a pagamento. In questo caso, pochi metri prima della fine del casello c’è un display giallo dove viene riportata la somma pagata, così da agevolarti nel compito di conteggiare la spesa per l’autostrada.

Ricorda poi di associare la Via Verde alla carta di credito con cui noleggi l’auto, con il costo della tratta autostradale che viene scalato direttamente dall’importo disponibile sulla carta. Noi abbiamo usato la credit card di Fineco e l’addebito non è arrivato subito, ma a distanza di due settimane dalla restituzione dell’auto. La compagnia di noleggio ci ha inoltre inviato un’email contenente un allegato in PDF, con il riepilogo delle spese casello per casello.

Prima di proseguire, vogliamo segnalarti che le autostrade del Portogallo sono diverse dalle nostre. Qui in Italia, infatti, siamo abituati alle stazioni di ingresso e di uscita. Nel Paese portoghese, invece, nella maggior parte dei casi non esistono distinzioni tra i caselli autostradali, dove l’unica modalità di pagamento accettata è di tipo elettronico. Non troverai dunque nessun casellante a cui pagare in contanti né alcun biglietto da ritirare in ingresso.

Un altro dettaglio importante: il pedaggio autostradale in Portogallo non è richiesto soltanto durante al passaggio ai caselli, ma anche in prossimità di speciali strutture segnalate in maniera chiara durante il transito in autostrada. Oltre al cartello Electronic Only, che sta a indicare la modalità di pagamento, viene mostrato l’importo addebitato in base alla classe a cui appartiene il veicolo. Per le automobili normali (classe 1) in genere si tratta di somme di denaro esigue, tra i 0,50 e i 2€. Se viaggi in camper, invece, fai riferimento all’importo scritto accanto alla classe 2.

Perché la Via Verde non suona

Affrontiamo ora un argomento che pone più di una domanda agli automobilisti italiani in vacanza in Portogallo. La Via Verde non suona quando un determinato tratto autostradale non prevede alcun pagamento. La prima volta che succede pensi subito a un guasto e, di conseguenza, alla possibile multa che potrebbero addebitarti al rientro in Italia. Al casello successivo, o quello dopo ancora, ti rendi conto però che la Via Verde funziona in quanto emette di nuovo l’identico suono ascoltato in precedenza. Non preoccuparti, dunque, se alcune volte non senti il bip, è del tutto normale.

Inoltre, nei percorsi non a pagamento, il display dove viene visualizzato il costo della tratta non c’è. Quando invece l’autostrada si paga regolarmente, è sempre presente la macchina digitale che indica l’addebito scalato dalla carta di credito. Se comunque hai paura di un malfunzionamento della Via Verde, presta attenzione ai colori dei piccoli semafori che si illuminano al passaggio delle macchine nelle stazioni autostradali:

  • verde: l’addebito è andato a buon fine, nessun problema da segnalare.
  • giallo: se il telepass suona non allarmarti, se non suona invece prosegui comunque avanti e verifica che al successivo passaggio l’addebito compaia correttamente. In caso negativo, ti suggeriamo di inviare un’email all’assistenza clienti della compagnia di autonoleggio e chiedere spiegazioni.
  • rosso: qualcosa è andato storto, il sistema elettronico non ha riconosciuto la Via Verde oppure hai avuto soltanto sfortuna nell’imbatterti in un eventuale guasto della stazione. Anche in questo caso comunque non preoccuparti, la Via Verde è associata alla targa del veicolo a noleggio, quindi l’addebito viene eseguito manualmente.

Una curiosità. Se il tuo viaggio in Portogallo prevede alcuni giorni anche in Spagna, noterai che la Via Verde suona in corrispondenza del passaggio nel casello autostradale. Non preoccuparti però, infatti se paghi in contanti al casellante (o con la carta di credito) e senti il classico bip del telepass non significa che stai pagando due volte lo stesso pedaggio. Ti confessiamo che a noi inizialmente il dubbio è venuto, ma dopo aver ricevuto il resoconto della spesa in autostrada dalla nostra compagnia di noleggio abbiamo tirato un lungo sospiro di sollievo!

Quanto costa il noleggio della Via Verde in Portogallo

Il noleggio della Via Verde ha un costo di 6€ al giorno durante la prima settimana. Trascorsi i 7 giorni iniziali, il prezzo scende a 1,5€ per ciascuna giornata. Inoltre, la compagnia di autonoleggio può richiedere un deposito iniziale di 27,5€. Al momento della restituzione del veicolo, la società rimborsa l’intera caparra accreditando l’importo sulla carta di credito.

Ricapitolando, dunque, i costi del noleggio temporaneo della Via Verde in Portogallo sono:

  • Prima settimana: 6€ al giorno.
  • Dall’ottavo giorno in poi: 1,5€ al giorno.
  • Deposito cauzionale: 27,5€ (rimborso dopo la restituzione del veicolo).

Alternative alla Via Verde in Portogallo

Fermo restando che secondo noi la Via Verde rimane la soluzione migliore per pagare il pedaggio nelle autostrade in Portogallo, per i turisti stranieri esistono alcune alternative come EASYToll e TOLLCard.

EASYToll

EASYToll è un sistema di pagamento automatico che si basa sulla carta di credito del conducente del veicolo e sulla targa del mezzo. Sono accettate le carte di credito che appartengono ai circuiti MasterCard, Visa e Maestro. A differenza della Via Verde, EASYToll va attivato quando si è già in viaggio, presso una delle seguenti quattro aree:

  • A22: nei pressi di Castro Marim/Ayomonte
  • A25: area di servizio Alto de Leomil
  • A24: a 3,5km da Chaves/Veribn
  • A28: area di servizio Viana do Castelo

Tutte le stazioni o le aree di servizio dove è possibile attivare EASYToll si trovano al confine con la Spagna. Sconsigliamo dunque di scegliere questo sistema se arrivi in Portogallo in aereo e intendi prenotare un’auto a noleggio agli aeroporti di Faro, Lisbona o Porto. Può invece essere una soluzione vantaggiosa per chi arriva dalla Spagna e sceglie di trascorrere qualche giorno di vacanza in Portogallo. La registrazione al sistema EASYToll ha un prezzo di 0,74€, mentre ogni viaggio ha un costo amministrativo pari a 0,32€.

TOLLCard

La TOLLCard è una carta prepagata con cui è possibile pagare l’autostrada in Portogallo nei tratti in cui il pagamento è riscosso mediante il sistema elettronico. Ha un costo di 0,74€ e per ogni viaggio effettuato viene applicato un costo amministrativo di 0,32€. Puoi usarla come alternativa rispetto alla Via Verde e a EASYToll, anche se consigliamo sempre il telepass portoghese a chi noleggia un’auto.

Come funziona la TOLLCard? Innanzitutto, viene venduta in quattro formati, da 5, 10, 20 e 40€. L’importo incluso nella carta prepagata serve per pagare il pedaggio autostradale e ha una validità di 12 mesi (a partire dall’attivazione). Dopo l’acquisto, la TOLLCard va poi attivata tramite il form presente nel sito ufficiale. Per prima cosa inserisci il codice nascosto riportato sulla carta, quindi il numero di targa dell’automobile per completa l’associazione. Ti viene poi richiesto l’inserimento del numero di cellulare, al fine di attivare il servizio SMS con cui vieni avvertito quando il credito sulla prepagata sta per scadere.

Puoi consultare il saldo della TOLLCard in ogni momento cliccando su questo link, dove devi inserire la targa del veicolo e la chiave di attivazione.

Dove acquistarla? Negli uffici postali CTT, online sul portale ufficiale e presso una delle seguenti aree di servizio:

  • Almodovar (Autostrada A2)
  • Barcelos (Autostrada A3)
  • Estremoz (Autostrada A6)
  • Seide (Autostrada A7)
  • Tutte le aree di servizio dell’Autostrada A22
  • Tutte le aree di servizio dell’Autostrada A23
  • Aveiro, Celorico e Vouzela (Autostrada A25)
  • Viana do Castelo e Vila do Conde (Autostrada A28)

Nell’eventualità rimanga del credito inutilizzato nella carta, puoi chiedere il rimborso soltanto se hai acquistato la TOLLCard usando una carta di credito. La somma di denaro spettante viene accreditata nell’arco di 6 mesi.

Multa per il mancato pagamento dell’autostrada in Portogallo

Non pagare l’autostrada in Portogallo comporta una multa di importo 10 volte superiore al pedaggio, ti consigliamo quindi di noleggiare la Via Verde o di acquistare la TOLLCard oppure EASYToll. La sezione FAQ del sito ufficiale Portugal Tolls chiarisce che l’importo minimo della multa ammonta a 25€.

Per farti capire quanto possa essere costoso percorrere la rete autostradale portoghese senza Via Verde, calcola che noi avremmo pagato una multa superiore ai 600€ (60€ di pedaggio x 10) se non avessimo noleggiato il telepass. La sanzione per il mancato possesso della vignetta in Austria (120€) a confronto è nulla.

Multa recapitata a casa dopo aver pagato l’autostrada in contanti

Apriamo infine una piccola parentesi parlando di un fatto denunciato da più di un nostro lettore via email e nella sezione commenti. Diverse persone si sono lamentate per aver ricevuto una multa a casa dopo aver pagato regolarmente l’autostrada in Portogallo in contanti, senza usufruire del servizio telepass offerto dalle compagnie di autonoleggio.

Nella maggior parte dei casi, gli utenti hanno riferito di aver preso l’auto senza Via Verde, pagando il noleggio con una carta di debito e non con quella di credito (come richiesto invece dalle agenzie il 99% delle volte). Quindi, al rientro dalla loro vacanza, si sono visti recapitare una sanzione dalla società di autonoleggio superiore di 70 euro, pur avendo provveduto al pagamento della tratta autostradale.

La somma corrisponde ai costi amministrativi per l’identificazione del conducente dell’auto richiesta dall’azienda Via Verde alla stessa compagnia di autonoleggio. Di base il costo ammonterebbe a 36,90 euro, ma se la persona ha pagato il noleggio con una carta diversa da quella di credito l’addebito raddoppia superando la cifra di 70 euro.

Conclusioni

La guida alla Via Verde del Portogallo termina qui. Se hai un dubbio o una domanda sul pagamento del pedaggio nelle autostrade portoghesi lascia pure un commento, saremo felici aiutarti.


Federico Pisanu

Ciao, mi chiamo Federico Pisanu e ti do il benvenuto sul blog Viaggi e Ritratti. Vivo da un po' nelle Marche, una regione di cui mi sono innamorato in pochissimi giorni. Cosa faccio quando non sono in viaggio? Scrivo, gioco con i miei due gatti e mangio la pizza.