La vignetta (o vignette) in Austria è obbligatoria se vuoi guidare in autostrada e in superstrada, mentre non c’è l’obbligo nelle strade statali.

In questo articolo ti illustrerò ogni singolo aspetto della vignetta per l’Austria: dal costo a dove acquistarla, quando serve e il suo funzionamento, oltre a come attaccarla.

Clicca sull’argomento che più ti interessa.

Quanto costa la vignetta per l’Austria

Il costo della vignetta per circolare in Austria nel 2021 con un veicolo fino a 3,5 tonnellate è:

  • 9,50 euro per la vignetta di 10 giorni
  • 27,80 euro per la vignetta di 2 mesi
  • 92,50 euro per la vignetta annuale

Questi sono invece i prezzi per le moto:

  • 5,50 euro per la vignetta di 10 giorni
  • 13,90 euro per la vignetta di 2 mesi
  • 36,70 euro per la vignetta annuale

Le tariffe resteranno in vigore dal 1° dicembre 2020 al 31 gennaio 2022.

Nota: i prezzi sono gli stessi se scegli di acquistare la vignetta digitale, non hai dunque alcun vantaggio né svantaggio a livello economico se opti per l’acquisto online.

Dove si compra

Per comodità, ti consiglio di acquistarla in uno degli autogrill in Italia posizionati a pochi km dal confine con l’Austria.

Se ad esempio entri dal Tarvisio percorrendo l’autostrada A23, fermati alla stazione di servizio Fella Est. Se invece stai entrando in Austria dal Brennero, lungo l’A22, entra nella stazione di servizio Lanz Brennero.

Entrambi vendono la vignette da 10 giorni, 2 mesi e 1 anno. Mentre sei sull’A23 e l’A22 presta attenzione al simbolo raffigurante un’aquila nera su sfondo bianco e rosso all’ingresso di ciascuna stazione: se c’è significa che all’interno di quell’autogrill vendono il bollino.

Entrando in Austria dal Brennero o passando per il Tarvisio, vedrai il simbolo dell’aquila soltanto nelle ultime stazioni a ridosso del confine. Non preoccuparti quindi se devi aspettare fino all’ultimo secondo. Qui trovi la mappa interattiva con tutti gli autogrill dove comprare il bollino.

Puoi comunque acquistare la vignetta digitale, disponibile online sul sito ufficiale della ÖSAG, la società che gestisce la rete autostradale della nazione austriaca.

Rimangono poi due alternative. La prima, più semplice, prevede l’acquisto del contrassegno autoadesivo prima della partenza, in uno dei numerosi club ACI (Automobile Club d’Italia). Puoi consultare qui la lista ufficiale.

La seconda e ultima alternativa è l’acquisto della vignetta direttamente in Austria, all’ingresso dei caselli autostradali A9, A10, A11, A13, S16.

Quando serve

Hai bisogno di comprare la vignetta soltanto se hai la certezza di guidare nelle autostrade e nelle superstrade in Austria. Verifica nell’elenco qui sotto se nel tuo viaggio dovrai percorrere una o più delle seguenti strade, dove vige l’obbligo del bollino:

Autostrada (Autobahn)

A1 Westautobahn
A2 Süd-Autobahn
A3  Südost-Autobahn
A4 Ost-Autobahn
A6 Nordost-Autobahn
A7 Mühlkreis-Autobahn
A8  Innkreis-Autobahn
A9 Phyrn-Autobahn
A10 Tauern-Autobahn
A11 Karawanken-Autobahn
A12 Inntal-Autobahn
A14 Rheintal-Autobahn
A21 Wiener Außenring-Autobahn
A22 Donauufer-Autobahn
A23 Südosttangente Wien
A25 Linzer Autobahn

Superstrada (Schnellstraße)

S2 Wiener Nordrand-Schnellstraße
S4 Mattersburger-Schnellstraße
S5 Stockerauer-Schnellstraße
S6 Semmeringer-Schnellstraße
S16 Arlberg-Schnellstraße
S31 Burgenland-Schnellstraße
S33 Kremser-Schnellstraße
S34 Traisental-Schnellstraße
S35 Brucker-Schnellstraße
S36 Murtal-Schnellstraße

Non è invece obbligatoria se dal Brennero esci allo svincolo sud di Innsbruck. In questo caso, paghi un determinato pedaggio una volta che arrivi al casello.

Essendo un bollino autostradale, puoi percorrere liberamente le strade statali.

Molti si domandano se sia possibile viaggiare senza vignetta in Austria. Come avrai capito, non c’è una risposta definitiva. Se per raggiungere la tua destinazione devi per forza di cose transitare sull’autostrada o in una delle superstrade inserite nella tabella precedente, sei obbligato all’acquisto.

Ti suggerisco di verificare il percorso quando sei ancora a casa, prima cioè di metterti in viaggio, così da avere l’assoluta certezza dell’obbligo o meno del bollino.

Un discorso a parte va fatto infine per roulotte, camper e camion: come ti devi comportare con la vignetta se hai in programma un viaggio in Austria con uno di questi tre mezzi?

  • Roulotte o caravan: il bollino autostradale va esibito soltanto dal veicolo trainante.
  • Camper: se a pieno carico il peso è inferiore alle 3,5 tonnellate, va acquistato il bollino come un normale autoveicolo. Qualora il peso superi le 3,5 tonnellate, in sostituzione del contrassegno, bisogna avere a bordo il GO-Box, un dispositivo a noleggio simile al Telepass.
  • Camion: tutti i mezzi pesanti sopra le 3,5 tonnellate devono munirsi del GO-Box.

Come funziona

Lascia che ti spieghi ora qual è il suo funzionamento. Ti parlo prima della vignetta tradizionale. Quando la compri in autogrill, il venditore provvede alla foratura del bollino (ad eccezione di quello annuale). Da qui in avanti ha inizio la sua validità.

Il mio consiglio è di attaccare subito il contrassegno sul parabrezza dell’automobile, così da non dover compiere l’operazione quando sei alla guida in autostrada. Tra poco ti illustrerò come fare, se però non vuoi aspettare clicca qui per passare direttamente al paragrafo successivo.

Presta attenzione a quanto sto per dirti, è molto importante: il talloncino della vignetta (la parte inferiore del bollino) non va incollato ma semplicemente conservato. Devi invece obbligatoriamente esporre il contrassegno, incollarlo cioè sul parabrezza dell’auto affinché sia visibile dall’esterno. In caso contrario ti attende la stessa multa comminata a chi sceglie di non acquistarlo.

Un’altra parte importante riguarda la durata della validità. Ti riassumo tutto quello che devi sapere in un breve elenco, così da poter memorizzare meglio:

  • Vignetta di 10 giorni: dalla mezzanotte del giorno della foratura fino alla mezzanotte del nono giorno successivo
  • Vignetta bimestrale: due mesi dal giorno della foratura
  • Vignetta annuale: dal 1° dicembre dell’anno precedente al 31 gennaio dell’anno seguente (se acquisti ad esempio il bollino il 5 gennaio 2020, esso è valido dal 1° dicembre 2019 al 31 gennaio 2021).

Vignetta digitale

Per tutti coloro che organizzano una vacanza con la macchina in Austria è disponibile anche la vignetta digitale, collegata alla targa del veicolo inserita durante la fase di acquisto. Ciò permette di viaggiare nelle autostrade austriache senza esporre il contrassegno autoadesivo.

C’è però uno svantaggio: la validità ha inizio in automatico trascorsi 18 giorni dall’acquisto. Ti consiglio quindi di comprarla online soltanto se hai la certezza di partire in quel determinato giorno, soprattutto se devi comprare il contrassegno da 10 giorni o 2 mesi.

Come metterla

Lo ammetto, la prima volta ho cercato su Internet come e dove attaccare la vignetta sul parabrezza dell’auto. Ti dico subito una cosa: come per tante altre cose, è più facile a farsi che a dirsi.

Hai mai avuto un album di figurine? Ecco, l’operazione richiesta per staccare e incollare il bollino è praticamente la stessa che fanno i bambini piccoli quando devono attaccare una loro figurina su un album.

Come viene mostrato nel video della società Asfinag, la posizione corretta è in alto a sinistra oppure appena sotto lo specchietto retrovisore sul parabrezza dell’auto. Dovresti metterla quando il vetro non è molto freddo, in modo che non si stacchi.

Se viaggi in moto dai un’occhiata a quest’altro video:

Come puoi vedere, la posizione consigliata è la forcella. Per il resto, non ci sono differenze con i veicoli a quattro ruote.

Multa

L’importo minimo è di 300 euro, anche se circolare senza vignetta in Austria può costarti fino a 3.000 euro di multa.

Vuoi un consiglio spassionato? Compra il bollino in ogni caso, anche se pensi possa non servirti dopo aver trascorso ore e ore a studiare le strade secondarie/alternative alle autostrade. Affidarti a Google Maps non ti dà la certezza di evitare le strade dove c’è l’obbligatorietà del contrassegno, le deviazioni improvvise e i lavori in corso fanno parte della viabilità di qualsiasi Paese, l’Austria non fa eccezione.

Ripeto, assumersi un rischio tale a fronte di una spesa il più delle volte irrisoria (quasi sempre per chi viene in vacanza da queste parti è sufficiente una vignetta di 10 giorni) è fuori da ogni logica. Perché rischiare una multa di 3.000 euro per voler risparmiare sui 9 euro del bollino?

Conclusioni

A questo punto, puoi dire di conoscere ogni aspetto sulla vignetta per guidare in Austria, ma se hai ancora dei dubbi o vuoi farmi delle domande lascia pure un commento qui sotto.

Qual è la tua prossima meta? Se tra queste vedi la città dove stai per soggiornare, ti invito alla lettura della mia guida:


Federico Pisanu

Ciao, mi chiamo Federico Pisanu e ti do il benvenuto sul blog Viaggi e Ritratti. Vivo da un po' nelle Marche, una regione di cui mi sono innamorato in pochissimi giorni. Cosa faccio quando non sono in viaggio? Scrivo, gioco con i miei due gatti e mangio la pizza.