Slingia è uno di quei minuscoli paesi di montagna del Trentino Alto Adige isolati da tutto, dove non appena arrivi ti chiedi con un pizzico di inquietudine dove sei finito. Poi però la preoccupazione iniziale lascia spazio alla meraviglia, dettata dalla magnificenza della natura, che in questi luoghi remoti è tanto sublime quanto complice. E alla fine del viaggio, quando devi rifare le valigie e tornare a casa, quel paesino sperduto verso cui all’inizio avevi mostrato una certa diffidenza diventa il centro dei tuoi pensieri, la prima ricerca al mattino, la destinazione del cuore.

Questo era il mio personale ritratto di Slingia, dove con Chiara mi sono fermato per 48 ore eleggendola a base strategica per scoprire alcune delle principali località della Val Venosta. Segue ora il racconto delle 5 cose più belle da fare e vedere a Slingia.

Cosa fare e vedere a Slingia

1. Ammira lo spettacolo della valle di Slingia

La valle di Slingia

Se il buongiorno si vede dal mattino, a Slingia è sempre un gran buongiorno. Affacciati dal balcone del tuo hotel all’alba, respira a pieni polmoni l’aria di montagna, e ammira i verdi boschi che vanno a comporre la valle intorno, fino a raggiungere con lo sguardo le cime perennemente imbianchiate che si vedono in lontananza.

No, non esagero quando penso che questo paese abbia tutto quello che occorre per vivere un weekend o una settimana all’insegna della natura, in cui puoi davvero rilassarti staccando la spina e ritrovando il tuo Io, la tua vera essenza: scommettiamo?

2. Regalati una facile escursione alla Malga Slingia

Inizio escursione alla Malga Slingia

Tra le tanti escursioni che partono dal paese, ti consiglio di scegliere quella che conduce alla Malga Slingia, posizionata ai piedi del monte Sesvenna. È un’escursione molto semplice, adatta dunque a tutti i componenti della famiglia, della durata di circa due ore e mezza tra andata e ritorno, a meno che non decidi di fermarti alla Malga per mangiare o semplicemente riposarti.

Come puoi immaginare dalle foto presenti nell’articolo e dall’immagine stessa di copertina, lungo il sentiero godrai di una vista impareggiabile, tale da domandarti se questo possa essere un anticipo di paradiso.

Tip: segui le indicazioni per il sentiero numero 1 Schliniger Alm-Malga.

3. Entra nella minuscola chiesa di Sant’Antonio

La Chiesa di Sant'Antonio Abate

Un’altra esperienza che ti consiglio di fare è entrare nella piccola chiesa di Sant’Antonio Abate, l’unico edificio religioso presente nella frazioncina del comune di Malles Venosta. A differenza infatti di tante anonime chiese che sovrastano i paesini di montagna dell’Alto Adige, appena metti piede al suo interno avverti un profondo senso di ammirazione per chi ha confezionato questo autentico gioiellino.

Sant’Antonio abate è anche il patrono della comunità cattolica residente nel paesino della Val Venosta, che conta complessivamente poco meno di duecento abitanti. A occhio e croce, le dimensioni della parrocchia e il numero dei posti a sedere mi fanno pensare che alla messa della domenica partecipino i soliti noti, anche se magari mi sbaglio.

4. Tocca con mano l’anima agricola del paese

Tra le poche cose che ho imparato a scuola c’è anche la massima «un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova». Quando sei a Slingia è semplice trovare i tre indizi che provano la vocazione agricola del paese: l’ampia superficie dei prati, l’alta concentrazione di mosche e un numero anomalo di trattori.

Ora non posso sapere se la frazione di Malles sia mai stata protagonista di una puntata di Linea Verde, ma di certo ha tutte le carte in regola per esserlo.

5. Esplora le stradine del posto alla sera

Infine, quando scende la notte, magari una volta che hai terminato la cena in hotel, esplora le stradine illuminate di Slingia per vivere la magia di un luogo dove il tempo si è letteralmente fermato. Se poi hai la fortuna di incontrare bel tempo tanto meglio, perché ti assicuri la visione spettacolare di un cielo stellato, classica ciliegina sulla torta di un viaggio irripetibile.

Con Chiara non sono stato molto fortunato dal momento che il cielo era diciamo un po’ così, ma ciò non significa che lo sia sempre, anzi. Ci dovrà infatti pur essere un motivo per il quale sia chiamata molto spesso con l’appellativo di paese del sole.

E con quest’ultimo suggerimento termina la mia guida sulle cose da fare e vedere a Slingia: per approfondire ulteriormente o per saperne di più su un argomento nello specifico, ti invito alla lettura del sito ufficiale del comune di Malles Venosta.

Cosa vedere vicino a Slingia

Qui invece trovi una lista dei luoghi più interessanti da vedere nei dintorni di Slingia:

Come sempre, lascia pure un commento per qualsiasi domanda o dubbio, ti risponderò il prima possibile.