Questa lista delle migliori cose da vedere a Sutri e dintorni ti aiuterà a organizzare al meglio la tua visita all’Antichissima città della Tuscia viterbese, senza perdere nessuno dei luoghi più belli presenti in zona, tra cui Civita di Bagnoregio, la “Città che muore”.

Visitare Sutri significa passeggiare lungo una linea temporale che abbraccia insieme la cività etrusca e quella romana, sedersi in piazza per una rilettura moderna della poesia Il sabato del villaggio, provare con mano il lento consumarsi dell’essere umano.

Chiara ed io, basandoci sulla nostra visita fatta in occasione del viaggio alla scoperta di Viterbo, abbiamo preparato una selezione accurata dei 12 luoghi da non perdere a Sutri. Iniziamo!

panoramica sutri al tramonto

1. Necropoli rupestre, una delle cose da vedere a Sutri imperdibile

necropoli rupestre di sutri

Il modo migliore per conoscere la storia di Sutri è iniziare la visita dal suo Parco Archeologico, testimonianza diretta dell’Antichissima città di Sutri, così vicina a Roma e allo stesso tempo porta d’ingresso dell’impero etrusco.

All’interno del Parco si trovano una necropoli, un anfiteatro romano, una chiesa rupestre e un’elegante villa insieme ai suoi giardini. La necropoli, unica parte ad accesso libero insieme ai giardini di Villa Savorelli, è composta in tutto da 64 tombe scavate nel tufo, lo stesso materiale su cui sorge Orvieto, in Umbria.

ingresso al mitreo
parco archeologico sutri
parco archeologico sutri viaggi e ritratti
Chiara in posa all’interno del Parco Archeologico di Sutri

Perché visitarla – È una delle più importanti necropoli di età romana rinvenute all’interno del territorio etrusco-falisco e l’accesso è gratuito. Se nutri una passione viscerale per la storia e l’archeologia, è il posto che fa per te.

2. Anfiteatro romano

anfiteatro romano di sutri

Dopo il primo contatto con la necropoli rupestre, prosegui la visita del Parco Archeologico con l’ingresso all’antico Anfiteatro romano, tra i luoghi da vedere a Sutri più interessanti in assoluto.

Oggi quel che resta del vecchio edificio non è che la struttura originaria, quanto basta però per restare a bocca spalancata di fronte a una simile meraviglia. La sua costruzione risalirebbe tra il I sec. a.C. e il I secolo d.C.

ingresso anfiteatro romano
vista su sutri dal parco archeologico

Perché visitarlo – È uno dei pochissimi esempi di edifici di età romana scavati interamente nel tufo senza l’utilizzo di murature di sostegno. Puoi trovare qualcosa di simile in Italia soltanto a Cagliari, anche lei sede di un antico anfiteatro romano.

Informazioni per la visita | Parco Archeologico

PREZZI DEI BIGLIETTI
Intero con ingresso al Mitreo incluso: 8,00€
Ridotto con ingresso al Mitreo incluso: 6,00€
Intero solo Anfiteatro: 5,00€
Ridotto solo Anfiteatro: 3,00€
Gratis: bambini e ragazzi under 18
Incluso nel Sutri Pass

ORARI DI APERTURA ANFITEATRO E NECROPOLI
da novembre a marzo: dal martedì al venerdì dalle 10:00 alle 16:00, sabato, domenica e festivi dalle 10:00 alle 17:00 (ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura)
da aprile a ottobre: dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 19:00 (ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura)

CONTATTI
telefono: 0761 609393
coordinate posizione: 42°14’19.4″N 12°13’30.5″E
sito web: sutriturismo.it

3. Il Mitreo

mitreo di sutri

In uno dei sepolcri di epoca etrusca del Parco c’è una luce differente: è quella riflessa dalle immagini sacre che decorano la parete del mitreo, oggi trasformato in una chiesa cristiana (Chiesa di Santa Maria del Parto).

L’ingresso è a pagamento e avviene al fianco di una guida pronta a spiegarti tutto quello che c’è da sapere sulla storia di questo luogo ancestrale. Potresti anche cadere in tentazione e voler solo affacciarti dalla piccola porta d’ingresso (senza pagare), ma non è nemmeno un decimo dell’esperienza che proveresti una volta dentro.

ingresso dipinto mitreo
dipinto mitreo ragazzo con arco e freccia
all'interno del mitreo

Perché visitarlo – Per le splendide immagini dipinte sulle pareti in tufo, che hanno il potere di illuminare a giorno la scena quando fuori il sole è ormai pronto per la sua staffetta giornaliera con la luna.

Informazioni per la visita | Mitreo

PREZZI DEI BIGLIETTI
Intero con ingresso al Mitreo incluso: 8,00€
Ridotto con ingresso al Mitreo incluso: 6,00€
Gratis per bambini e ragazzi under 18
Incluso nel Sutri Pass

ORARI DI APERTURA MITREO
da novembre a marzo: dal martedì al venerdì dalle 10:20 alle 15:00, sabato, domenica e festivi dalle 10:20 alle 16:40 (visite guidate nei turni delle 11:40 e 15:40)
da aprile a ottobre: dal martedì al venerdì dalle 10:20 alle 14:40, sabato, domenica e festivi dalle 10:20 alle 16:20 (alle 16:40 ultima visita con illuminazione speciale 10€ a persona)

CONTATTI
telefono: 0761 609393
coordinate posizione: 42°14’19.4″N 12°13’30.5″E
sito web: sutriturismo.it

4. Villa Savorelli (+ giardini all’italiana)

villa savorelli

Fuori dalla luce acceccante del Mitreo, riprendi il cammino all’interno del Parco Archeologico e raggiungi l’elegante Villa Savorelli e i suoi splendidi giardini all’italiana. Si caratterizza per la sua facciata bianca, austera, che crea un contrasto perfetto con il verde intorno.

In passato è appartenuta a numerose famiglie nobili, tra cui gli Altoviti, i Papazzurri e per ultimi i Savorelli di Forlì, prima di tornare in mano al comune di Sutri dopo la fine della seconda guerra mondiale. Nei pressi della villa puoi visitare anche la Chiesa di Santa Maria del Monte.

villa savorelli e giardini all'italiana
chiesa di santa maria del monte
Chiesa di Santa Maria del Monte

Perché visitarla – L’ingresso nella villa è incluso con il biglietto del Parco. Meritano una visita anche i suoi giardini all’italiana, il cui accesso è libero a differenza dell’interno dell’edificio.

5. Museo di Palazzo Doebbing (+ l’Efebo di Sutri)

museo di palazzo doebbing a sutri

È ora tempo di salire verso il centro storico di Sutri. Prima di raggiungere Piazza del Comune, fermati di fronte a Palazzo Doebbing, che dal 2018 custodisce l’omonimo museo voluto dall’illustre primo cittadino Vittorio Sgarbi.

Oggi il Museo di Palazzo Doebbing ospita numerose mostre durante tutto l’anno, alle quali partecipano lo stesso Sgarbi e altri importanti critici d’arte italiani.

ingresso al museo di palazzo doebbing
porta di ingresso museo di palazzo doebbing
tramonto da palazzo doebbing

Perché visitarlo – È il principale luogo d’arte del centro laziale, per distacco. Qui puoi ammirare l’Efebo di Sutri, simbolo stesso della cttà. Inoltre, l’area verde intorno è una terrazza naturale da dove puoi ammirare tramonti mozzafiato.

Informazioni per la visita | Museo di Palazzo Doebbing

PREZZI DEI BIGLIETTI
Intero: 10,00€
Ridotto: 8,00€ (ragazzi dai 12 ai 18 anni, accompagnatore del disabile)
Gratuito: dai 0 agli 11 anni, disabili (invalidità superiore al 74%)
Incluso nel Sutri Pass

ORARI DI APERTURA
dal giovedì alla domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 13:00 alle 18:00

CONTATTI
telefono: 0761 1564320
indirizzo: Piazza del Duomo
sito web: museopalazzodoebbing.it

6. Concattedrale di Santa Maria Assunta (+ antica cripta)

navata centrale della concattedrale di santa maria assunta a sutri

Nei pressi di Palazzo Doebbing si trova la Concattedrale di Santa Maria Assunta, più semplicemente nota come il Duomo di Sutri. L’odierna piazza e la facciata rendono poca giustizia alla chiesa più importanti di una città che nella sua storia ha ospitato il concilio che elesse papa Clemente II (1046).

L’ingresso al Duomo è gratuito durante tutti i giorni della settimana. Al suo interno puoi visitare l’antica cripta con le sue colonne e i suoi capitelli di epoca longobarda che sorreggono le volte in tufo in un incantevole gioco prospettico.

dipinto maria della concattedrale di santa maria assunta
cappella concattedrale santa maria assunta
facciata della concattedrale di santa maria assunta

Perché visitarla – È l’edificio religioso più importante della città e la cripta ti lascerà a letteralmente a bocca aperta.

7. Piazza del Comune, un’altra delle cose da vedere a Sutri

piazza del comune di sutri

Il centro di Sutri è tutto raccolto intorno alla Piazza del Comune, con la sua bellissima fontana al centro e l’arco di accesso sovrastato dalla torre campanaria con l’orologio. È qui che, oltre duemila anni fa, sorgeva l’antico foro romano.

Oggi rimane un’atmosfera da sabato del villaggio, con gli abitanti che si ritrovano qui al pomeriggio mescolati tra i turisti, per un aperitivo all’ombra della torre o per vedere i bambini rincorrersi su e giù per la piazza con la gioia negli occhi.

la fontana e la torre dell'orologio di piazza del comune
pozzo di piazza del comune
torre dell'orologio di piazza del comune

Perché visitarla – Per la sua ridente atmosfera, per incontrare gli abitanti del posto (i sutrini) e farci quattro chiacchiere, per organizzare un aperitivo al tardo pomeriggio, preferibilmente dopo il tramonto e goderti la bellezza della piazza alla sera.

8. Viterbo

palazzo dei papi di viterbo

Se soggiorni a Sutri per uno o più giorni, puoi aggiungere al tuo itinerario di viaggio la vicina Viterbo, meglio conosciuta come la Città dei Papi. Il suo soprannome deriva dal fatto che tra Medioevo e Rinascimento ospitò più di 40 Papi, insieme alla loro corte.

quartiere medievale
arcani-di-faul
una delle fontane di viterbo

Perché visitarla – È la città più importante nei dintorni di Sutri, il suo centro storico è tra le cose più belle che vedrai durante la tua vacanza e i suoi panini sono la fine del mondo.

9. Villa Lante

villa lante a bagnaia

Per visitare Viterbo metti in conto quasi un giorno interno. Se però ti organizzi per bene, nella stessa giornata potresti riuscire a includere la visita di Villa Lante e il suo splendido giardino manieristico del XVI secolo situato . L’ingresso è a pagamento.

fontana di villa lante
riflesso sull'acqua dell'edificio principale di villa lante
giardini all'italiana di villa lante

Perché visitarla – La bellezza del giardino ti resterà impressa a lungo anche dopo cinque, dieci anni. E non sto esagerando, ti parlo per esperienza personale, mia e di Chiara.

Informazioni per la visita | Villa Lante

PREZZI DEI BIGLIETTI
Intero: 8,00€
Ridotto: 2,00€ (dai 18 ai 25 anni)
Gratis under 18
Incluso nel biglietto unico “Circuito Villa Lante – Museo Etrusco Viterbo al prezzo di 12€

ORARI DI APERTURA
gennaio – febbraio: dalle 8:30 alle 16:30
marzo: dalle 8:30 alle 17:30
dal 1° al 15 aprile: dalle 8:30 alle 18:30
dal 16 aprile al 15 settembre: dalle 8:30 alle 19:30
novembre – dicembre dalle 8:30 alle 16:30
giorni festivi dal 1° novembre al 15 marzo dalle 8:30 alle 13:45 (ultimo ingresso alle 13:15)

CONTATTI
telefono: 0761 288008
indirizzo: via Jacopo Barozzi, 71 Bagnaia (frazione di Viterbo)
sito web: direzioneregionalemuseilazio.cultura.gov.it

10. Faggeta del Monte Cimino, tra le migliori cose da vedere nei dintorni di Sutri

tappeto rosso della faggeta del monte cimino

Un altro luogo da non perdere a meno di 30 minuti d’auto da Sutri è la faggeta del Monte Cimino, dal 2017 Patrimonio Mondiale Naturale dell’Umanità all’interno del sito “Antiche faggete primordiali dei Carpazi e di altre regioni d’Europa”. Camminerai a oltre mille metri d’altitudine in mezzo a una fitta foresta, sopra un manto di foglie ora verdi ora rossastre, perdendo l’orientamento quasi subito (è una cosa positiva, fidati).

foglie rosse
salita
faggeta del monte cimino viaggi e ritratti

Perché visitarla – Ti puoi concedere una facile escursione a piedi in completa solitudine o con il resto della famiglia, nell’armonia più totale con la natura. E se poi vieni qui in autunno, durante il foliage, allora hai fatto bingo!

11. Soriano nel Cimino

panorama su soriano nel cimino

La faggeta rientra nel territorio del comune di Soriano nel Cimino, piccolo borgo medievale della Tuscia Viterbese dominato dal Castello Orsini. L’altra attrazione più importante del paese è la Torre di Chia, ultima dimora del regista Pierpaolo Pasolini: si trova un po’ più a nord di Soriano, non lontano dal Sacro Bosco di Bomarzo.

gatto di soriano nel cimino
centro
salita al castello

Perché visitarlo – Per la sua vicinanza alla faggeta del Monte Cimino, per i gatti che incontrerai durante la salita al castello e per la meravigliosa vista a 360 gradi che puoi godere dal parcheggio di via Roma.

12. Calcata

panoramica su calcata

Come chiusura perfetta del cerchio, ti consiglio di aggiungere come tappa finale del tuo itinerario il borgo medievale di Calcata, famoso in tutto il Lazio per il suo centro storico arroccato su una rupe in tufo, lo stesso tipo di roccia tanto caro a Sutri.

il borgo di calcata su una rupe di tufo
ingresso del paese
artemisia

Perché visitarlo – Più che una visita è una visione, come se fosse un borgo irreale data la posizione. Un consiglio però: evita il fine settimana e lascia la macchina nel parcheggio indicato, per poi raggiungere il centro del paese lungo il sentiero a piedi.

Mappa dei luoghi da vedere a Sutri e dintorni

Altri luoghi da vedere vicino a Sutri

Se stai per visitare Sutri e hai ancora un dubbio o una domanda, lascia pure un commento qui sotto: ti risponderò il prima possibile.


🎄Non perderti le migliori offerte di viaggio e codici sconto esclusivi: risparmia con il nostro canale Telegram