Sei alla ricerca di un locale dove mangiare a Siviglia durante il tuo soggiorno in Andalusia e vuoi alcune dritte per scegliere un ristorante di cui non pentirti. Grandioso, siamo felici di aiutarti raccontandoti la nostra esperienza personale, arricchita dalle foto dei piatti più significativi.

Inutile girarci intorno, la quasi totalità dei ristoranti di Siviglia ha nelle tapas la sua proposta culinaria più invitante. Quel “quasi” nasconde però una piacevole sorpresa, che abbiamo scelto di premiare inserendola nella nostra top 3.

Non anticipiamo nulla (non ci piacciono gli spoiler, di qualsiasi natura) e andiamo subito al sodo, all’insegna del motto “pochi ma buoni”. Pochi per modo di dire, perché se rimani a Siviglia soltanto due o tre giorni bastano e (forse) avanzano.

Ecco quelli che secondo noi sono 3 fra i migliori ristoranti dove mangiare a Siviglia durante un weekend allungato spendendo poco.

1. La Casapuerta

Semplicemente il ristorante migliore dove abbiamo cenato. Aperto di recente, La Casapuerta è un piccolo locale che si trova lungo Calle San Roque (quartiere Casco Antiguo), a circa 10 minuti a piedi dalla Cattedrale di Siviglia. Soprattutto, a due passi (se non sono due saranno al massimo cinque) dalla struttura dove abbiamo soggiornato, il b&b Naranjo.

Le tapas che ci sono piaciute di più sono state le crocchette dello chef, che ti consigliamo di ordinare nonostante possano apparire un po’ anonime dalla nostra foto.

Un piatto del ristorante Casapuerta

Altre due tapas che ci sentiamo di suggerirti sono il Tataki (tonno crudo, contaminazione tra la cucina giapponese e quella spagnola) e l’insalata di pollo al curry.

Un piatto del ristorante Casapuerta

Una piccola nota a margine: è stata Chiara a spingere per entrare qui, dopo essere rimasta folgorata dai due giovani proprietari del locale. Se anche tu hai sempre avuto un debole per i ragazzi alti, biondi e scafati, siamo sicuri che il locale ti piacerà.

Qui trovi altre info utili sulla nostra cena al ristorante La Casapuerta:

  • Cosa abbiamo ordinato: tataki, patatas bravas, crocchette dello chef, insalata di pollo al curry, porri grattugiati, pollo crujente de chutnas, torta dello chef
  • Cosa abbiamo bevuto: sangria e una bottiglia d’acqua
  • Quanto abbiamo speso: 48€
  • Posizione: Calle San Roque, 13
  • Vicino a: Plaza de Toros (800 m), Cattedrale di Siviglia (1,2 km)
  • Link TripAdvisor

2. Eslava

Se La Casapuerta può essere considerata di nicchia, il ristorante Eslava è un fenomeno di massa. Di fronte alla vista di così tante persone dentro e fuori il locale, io e Chiara pensavamo di aver sbagliato scelta. Dopo il primo piatto però, abbiamo subito cambiato idea.

Tra le tapas migliori suggeriamo il cigarro para Becquer (seppia e alghe miste con besciamella al nero di seppia), pietanza che in passato ha vinto il premio come miglior tapas di Siviglia (c’è scritto nel menu). Se sei una ragazza, ti consigliamo di non mangiarlo con le mani per non risultare volgare!

Per evitare la ressa di gente che è solita recarsi qui alla sera per cenare, prova ad anticipare l’arrivo poco prima delle 20:00, orario in cui dovresti trovare poche persone (per la maggior parte turisti). Tieni conto che in molte città spagnole si è abituati a cenare 1-2 ore dopo rispetto all’Italia, i locali tendono infatti a riempirsi dopo le 21:00-21:30. Uno dei principali colpevoli è il sole, che tramonta in media un’ora dopo che da noi (a fine maggio c’era ancora luce poco prima delle 22:00).

Un dettaglio non trascurabile: la posizione. Il ristorante Eslava, situato all’interno del quartiere di San Lorenzo, non è vicino né alla Cattedrale di Siviglia (20 minuti a piedi) né tantomeno alle altre attrazioni più famose della città. Gli unici due punti di interesse posti nelle vicinanze sono il Metropol Parasol e il Palacio de las Dueñas, distanti entrambi poco meno di 10 minuti.

Dunque, se vuoi provare il cigarro para Becquer e le altre tapas presenti sul menu senza dover compiere dei giri immensi, ti consigliamo di abbinare nella stessa serata la visita al Metropol Parasol o al Palacio de las Dueñas, i due luoghi d’interesse più vicini.

Ecco altre informazioni che pensiamo possano esserti utili per la cena al ristorante Eslava:

  • Cosa abbiamo ordinato: crocchette (x2), sangre encebollados (fegato e cipolle), cigarro para Becquer, solomillo con salsa de cabrales (controfiletto con la salsa di un formaggio delle Asturie, x2), boqueron blanco de Malaga frito (un soufflè fritto)
  • Cosa abbiamo bevuto: sangria
  • Quanto abbiamo speso: 21€
  • Posizione: Calle Eslava, 3 (su Google Maps il ristorante è indicato con il nome Espacio Eslava)
  • Vicino a: Palacio de las Dueñas (900 m), Metropol Parasol (1,0 km)
  • Link TripAdvisor

3. Los Tulipanes

Ed eccoci arrivati alla sorpresa. Già dal nome del locale – Los Tulipanes – puoi intuire che la cucina e i sapori sono piuttosto distanti lontani dalla terra iberica. Si tratta, infatti, di un piccolo ristorante olandese, tappezzato di tovaglioli arancioni sui tavoli e fieri tulipani sulle pareti.

Quando ti verrà consegnato il menu non troverai le tapas, sostituite da alcune prelibatezze nordiche contaminate da ingredienti spagnoli. Le crocchette olandesi sono il piatto più caratteristico: vengono servite come se fossero tapas, in realtà non hanno nulla a che vedere con quelle spagnole. Inoltre, ti suggeriamo di ordinare il tagliere di prosciutto (una porzione è sufficiente per due persone).

Ristorante Los Tulipanes

Se hai la curiosità di provare la cucina olandese con contaminazioni iberiche a pochi passi dal centro storico di Siviglia (quartiere Casco Antiguo), ti consigliamo allora di inserire Los Tulipanes tra i ristoranti dove fermarti a cena di ritorno da una o più attrazioni del centro storico. Tra l’altro, si trova vicinissimo (cento metri) dal ristorante La Casapuerta, il locale che ci è piaciuto più di tutti.

Trovi altre info sulla cena al ristorante olandese Los Tulipanes:

  • Cosa abbiamo ordinato: crocchette olandesi (x2), crocchette spagnole (x2) tagliere di prosciutto (una porzione più che sufficiente per due), soufflè fritto di formaggio (non ricordiamo il nome, sinceramente potevamo farne a meno)
  • Cosa abbiamo bevuto: Chiara ha chiesto la sangria, ma non è inserita nel menu. Al suo posto la proprietaria le ha consigliato una bevanda olandese che ricordava nel sapore la sangria. Io invece ho preso una coca-cola.
  • Quanto abbiamo speso: 22€
  • Posizione: Calle Almirante Ulloa, 8
  • Vicino a: Plaza de Toros (800 m), Cattedrale di Siviglia (1,3 km)
  • Link Tripadvisor

Non ci resta che augurarti buon appetito!

Se durante il tuo viaggio trovi uno o più ristoranti che ci consiglieresti, lascia pure un commento qui sotto.

Se stai invece cercando alcune dritte sull’itinerario da seguire a piedi, ti consigliamo la lettura della nostra guida su cosa vedere a Siviglia, dove trovi il nostro percorso a piedi di 4 giorni.