Questa lista delle migliori cose da vedere a Grazzano Visconti ti aiuterà a conoscere meglio la città ideale nata dalla mente del nobile Giuseppe Visconti di Modrone e pianificare la tua visita qui.

Chiara ed io abbiamo visitato Grazzano Visconti in autunno, durante il nostro soggiorno a Fiorenzuola d’Arda, scelta come base di appoggio per un itinerario di due giorni da queste parti: te ne ho parlato meglio nell’approfondimento su cosa vedere nei Colli Piacentini. Tra tutti i luoghi visti, il borgo medievale partorito dal genio di Giuseppe Visconte di Modrone occupa uno dei primissimi posti.

Lascia ora che ti mostri, in base alla mia esperienza e quella di Chiara, le cose più belle da vedere a Grazzano Visconti e nei suoi dintorni.

Il borgo medievale

Passeggiare nel villaggio medievale nato agli inizi del Novecento dalla mente del nobile milanese Giuseppe Visconti di Modrone è una delle prime cose da fare appena arrivi a Grazzano Visconti. Intorno a te vedrai piccole case in pietra in fila una dietro l’altra, persone sbucare fuori all’improvviso dalle finestre, una piazza dove il tempo sembra essersi fermato e tanti altri visitatori come te affascinati dalla splendida città ideale del Nord Italia. L’intero borgo è pedonale.

Il consiglio di Viaggi e Ritratti – Se in rete trovi scritto che l’ingresso al borgo medievale è a pagamento, non gli credere, è pura e semplice disinformazione. Le uniche cose a pagamento sono il parcheggio, che trovi di fronte all’entrata principale del villaggio, più la visita al Castello e il Parco. Stop.

le cae in pietra di grazzano visconti
il centro del borgo medievale
piazza centrale del borgo

La Statua di Aloisa (il fantasma di Grazzano Visconti)

Mentre cammini per il borgo, a un certo punto ti imbatterai nella statua di Aloisa, il fantasma del castello di Grazzano Visconti. La leggenda narra che era la figlia di Giovanni Anguissola, signore del castello di Grazzano. Con lei madre natura non era stata molto generosa, questo però passò in secondo piano dopo il matrimonio combinato con un capitano di ventura, un suo lontano cugino. Mentre lei era innamoratissima, lui la ripudiò dopo poco, portando la donna a morire per il troppo dispiacere. Da allora Aloisa è diventata la protettrice degli innamorati non corrisposti.

Il consiglio di Viaggi e Ritratti – La statua si trova nei pressi della Piazza del Biscione, non lontano dall’area ribattezzata come Cortevecchia, ma anche all’interno del parco del castello.

la statua del fantasma aloisa
La statua del fantasma Aloisa | Crediti pagina ufficiale Facebook GrazzanoViscontiOffical

La Cortevecchia, una delle migliori cose da vedere a Grazzano Visconti

Nell’area ovest del borgo sorge la Cortevecchia, tra le cose più belle da vedere a Grazzano Visconti. È un’ampia superficie agro-turistico che fa tornare subito alla mente la società contadina di tanti anni fa, con i suoi ritmi lenti e infiniti spazi. Sotto il maestoso portico ospita un piccolo museo all’aperto, con protagoniste le vecchie macchine agricole. Un ambiente che può emozionare con grande facilità, soprattutto chi questa vita l’ha già sperimentata o vissuta.

Il consiglio di Viaggi e Ritratti – Se viaggi con uno o più bambini, portali qui per farli correre e giocare come meglio credono. E non preoccuparti per le macchine, le auto non possono entrare dentro il villaggio.

la corte vecchia di grazzano visconti
il porticato di cortevecchia
un arco all'uscita della cortevecchia

Il Castello di Grazzano Visconti

Al centro del borgo di Grazzano Visconti sorge il Castello di fine Trecento e il suo Parco, visitabili da marzo a ottobre acquistando il biglietto d’ingresso che include la visita guidata. Durante la visita, la guida ti condurrà alle sale di rappresentanza attraversando il cortile, mostradoti il Salone d’onore, la sala da pranzo, la biblioteca e le camere da letto al primo piano. Oggi il Castello appartiene agli eredi del duca Giuseppe Visconti di Modrone.

Il consiglio di Viaggi e Ritratti – Budget permettendo, ti invito a prendere il biglietto che include sia la visita guidata al Castello che l’accesso al parco. Quest’ultimo, per certi versi, è in grado di offrire ancora più emozioni, in particolare con il viale del Belvedere e la casetta fatta costruire dal duca per le sue due figlie, semplicemente deliziosa.

il castello di grazzano visconti
Il Castello di Grazzano Visconti | Crediti Delegazione Fai di Piacenza

Il Museo delle Cere

Non lontano dalla porta di ingresso nord si trova il Museo delle Cere di Piacenza, un piccolo spazio museale in cui risiedono le statue di cera di alcuni personaggi legati alla realtà piacentina: da Giuseppe Verdi al pittore Gian Paolo Panini, da Francesco Petrarca (stretto amico di Bernardo Anguissola, signore del castello di Vigolzone, e primo ad assaggiare i celebri tortelli con la coda) a San Colombano, l’abate che ispirò la nascita dell’Europa cristiana.

Il Castello di Rivalta

A meno di 15 km da qui c’è il Castello di Rivalta, una delle cose più belle da vedere nei dintorni di Grazzano Visconti. Anche lui rientra nell’itinerario alla scoperta dei Castelli del Ducato: per bellezza e dimensioni, non è secondo a nessuno degli altri manieri presenti in zona. Ad attenderti c’è una fantastica guida locale pronta a raccontarti in un tour di oltre un’ora la storia e le curiosità più interessanti sulla residenza signorile, ancora oggi abitata dai conti Zanardi Landi.

Il consiglio di Viaggi e Ritratti – Se hai poco tempo e devi scegliere tra la visita di un castello ed un altro, ti invito a dare la precedenza a quello di Rivalta perché tra tutti è il più bello e quello che ha più da raccontare.

il torrione del castello di rivalta
la residenza nobiliare di castello di rivalta
il panorama dal castello di rivalta

Bobbio

Un’altra tappa da non perdere a trenta minuti d’auto da Grazzano Visconti è Bobbio, in passato uno dei centri monastici più importanti d’Europa e del Medioevo. Famoso per il suo Ponte Gobbo, può vantare anche la presenza dell’Abbazia di San Colombano, figura chiave legata alla nascita e allo sviluppo del borgo medievale dopo il 600 d.C. Dentro e intorno all’abbazia ci sono poi numerosi musei, uno più interessante dell’altro. Te ne parlo meglio nella mia guida su cosa vedere a Bobbio.

primo piano del ponte gobbo
la basilica dell'abbazia di san colombano a bobbio
chiara di viaggi e ritratti con alle spalle il ponte gobbo

La Rocca d’Olgisio

Proseguendo un itinerario ideale dei Castelli del Ducato, la fermata successiva è quella di Rocca d’Olgisio, una delle rocche più antiche e panoramiche del Piacentino. Anche qui il biglietto d’ingresso prevede una visita guidata superiore a un’ora, durante la quale una guida esperta del luogo ti accompagnerà nelle stanze e nei luoghi più importanti del castello, facendotene innamorare metro dopo metro, fino alla bellissima vista panoramica dall’ultimo piano.

rocca d'olgisio ingresso
cortile rocca d'olgisio
panorama sulla val tidone

Castell’Arquato

Sempre a 30 minuti di macchina da Grazzano Visconti, stavolta però in direzione est, ti imbatterai in Castell’Arquato, un autentico borgo medievale famoso per la sua piazza monumentale. Qui si affacciano alcuni degli edifici più importanti del paese, tra cui la Rocca Viscontea, il Palazzo del Podestà e la Collegiata di Santa Maria Assunta. Tra le altre cose, vanta anche la nomina di Città del Vino, insieme a quella di Bandiera Arancione del Touring Club Italiano (ed è anche nella lista dei Borghi più Belli d’Italia). Per saperne di più, dai un’occhiata alla mia guida su cosa vedere a Castell’Arquato.

la collegiata di castell'arquato
la piazza di castell'arquato
panorama da castell'arquato

Vigoleno

Se hai tempo, o la tua vacanza da queste parti è di almeno 2 giorni, c’è anche Vigoleno tra le migliori cose da vedere nei dintorni di Grazzano Visconti. Si trova poco distante da Castell’Arquato ed è famoso per essere uno dei borghi medievali fortificati meglio conservati nella provincia di Piacenza. Tra le esperienze da non perdere, ti invito a provare i camminamenti di ronda (occorre acquistare un biglietto) e ammirare alla sera le mura merlate restando al di là della porta d’ingresso (l’unica) del borgo. Per saperne di più leggi anche la mia guida sulle cosa vedere a Vigoleno.

i camminamenti di ronda del castello di vigoleno
castello di vigoleno di sera
castello di vigoleno fuori dalle mura

E con questo è davvero tutto. Se hai un dubbio o una domanda sulla visita di Grazzano Visconti e dei suoi dintorni lascia pure un commento, ti risponderà il prima possibile.


🎄Non perderti le migliori offerte di viaggio e codici sconto esclusivi: risparmia con il nostro canale Telegram