5 cose da vedere a Nara

Parco di Nara

Nara è conosciuta come la città dei cervi, abitanti secolari di un immenso parco che ospita templi, santuari e statue imponenti. Non a caso, l’intera area rientra tra i siti patrimonio mondiale Unesco. Siamo stati qui durante un breve soggiorno a Kyoto, in assoluto una delle escursioni più belle del nostro viaggio in Giappone.

Zaino in spalla, Nara ha molto da offrire. Quando arrivi, l’incontro con i cervi liberi per strada è il primo contatto con una realtà sorprendente. La visita prosegue dentro un tempio da record, spazio poi a natura e spirito in una passeggiata mano nella mano con l’anima.

Ti illustrerò ora le 5 cose più importanti da vedere a Nara, una località unica nel suo genere. L’antica capitale del Giappone ha il potere di sorprenderti a ogni metro, regalandoti un soggiorno (anche solo per un giorno) straordinario.

Cosa vedere a Nara

Visitare Nara significa interfacciarsi con una statua di Buddha tra le più grandi in Giappone, dare letteralmente del tu ai cervi, camminare lungo un sentiero spirituale illuminante. Un vero gioiello da non perdere.

1. Tempio Todaiji

Il tempio Todaiji è l’area sacra di maggiore interesse di Nara. Al suo interno, la sala del Grande Buddha è la costruzione in legno più grande al mondo (57 metri in lunghezza e 50 metri in larghezza), nonostante la struttura attuale sia più piccola del 30% rispetto a quella originale.

Tempio Todaiji a Nara
Il tempio Todaiji
Visitatori all’ingresso del tempio Todaiji
Un altro scorcio dalla zona del tempio Todaiji
Dentro il tempio Todaiji è custodito il Buddha di Nara

Si trova a circa 30 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria. Lungo il cammino ti consiglio di fermarti al tempio Kofukuji, un altro sito buddhista riconoscibile per la sua pagoda altissima.

  • Prezzo: ¥ 600
  • Orari: 7.30-17.30 (aprile-ottobre) – 8.00-17.00 (novembre-marzo)

2. Buddha di Nara

Con un’altezza di 15 metri, il Buddha di Nara è una delle statue in bronzo raffiguranti il celebre monaco buddhista più grandi di tutto il Giappone. Supera perfino il Grande Buddha di Kamakura, anche se la prospettiva può ingannare. Il tempio Todaiji ospita inoltre il monumento in onore di Nyoirin Kannon, la divinità della compassione. Lo riconosci facilmente perché posizionato proprio accanto al Buddha, alla sua sinistra.

Buddha di Nara
Il Buddha di Nara
Le decorazioni intorno al Buddha
Le dimensioni attuali del Buddha di Nara sono inferiori del 30 per cento rispetto al suo predecessore
Nyoirin Kannon è la divinità della compassione
La statua del Nyoirin Kannon
La mano e la testa del Buddha di Nara sono state ricostruite tra il 1600 e il 1800
Il Buddha di Nara è alto 14,98 metri
Primo piano sulla testa del Buddha di Nara

Per prezzo e orari, prendi come riferimento quelli del tempio Todaiji. Non sono infatti previste spese aggiuntive o modifiche agli orari.

3. Tempio Nigatsudo

Per colpa del mio amore per il Trentino-Alto Adige, mentre salivo sulle scale del tempio Nigatsudo ho avuto ripetuti flashback. Nel colore dell’erba rivedevo il verde della Val Pusteria, nella terrazza del tempio buddhista una baita di montagna affacciata sulla vallata intorno. Al di là dei sogni e dell’immaginazione, ti assicuro che la natura qui sa offrire un lato del Giappone inedito.

Tempio Nigatsudo a Nara
Il tempio Nigatsudo
Visuale dall’alto del tempio Nigatsudo
Lungo la scalinata del tempio Nigatsudo
Alcuni visitatori sulla terrazza del tempio Nigatsudo
L’ingresso del tempio Nigatsudo
Alle spalle del tempio Nigatsudo

Distante 5 minuti a piedi dal Todaiji, il tempio Nigatsudo è il punto più a nord del percorso circolare che ti suggerisco di compiere per visitare l’intera area patrimonio Unesco. Facendo parte del complesso del Todaiji, anche in questo caso non vi è alcuna spesa aggiuntiva da sostenere né variazioni di orario.

4. Santuario Kasuga

Procedi ora in direzione sud, magari aiutandoti con le mappe di Google e con le indicazioni in inglese presenti lungo il cammino. La prossima tappa è il santuario Kasuga, databile alla seconda metà dell’ottavo secolo d.C. (lo stesso periodo del tempio Todaiji). Per raggiungerlo, devi percorrere un sentiero reso affascinante dalle molteplici lanterne in pietra distribuite una dopo l’altra fino all’ingresso, oltre che dalla foresta secolare in cui è immerso.

Santuario Kasuga a Nara
Il santuario Kasuga
L’entrata al santuario Kasuga
Alcuni turisti in visita al santuario Kasuga
La passeggiata verso il santuario Kasuga
Un’area sacra del santuario Kasuga
Postazione di preghiera all’interno del santuario Kasuga
Un torii dentro l’area del santuario Kasuga

Dal tempio Nigatsudo la distanza è di circa 15 minuti. Nel nostro personale itinerario, il santuario shintoista Kasuga è l’ultima tappa sacra prima del ritorno alla stazione.

  • Prezzo: ¥ 500
  • Orari: 6.00-18.00 (aprile-settembre) – 6.30-17.00 (ottobre-marzo)

5. Parco di Nara

Ancora prima di arrivare, il luogo forse più conosciuto dai visitatori è il parco di Nara. I cervi sono sì l’attrazione principale, ma non l’unica. La natura risponde al ciclo perfetto delle stagioni, dipingendo paradossalmente un quadro astratto. Una sottile linea rossa unisce la foresta del santuario Kasuga con i prati verdi e gli alberi disseminati lungo il parco.

Parco di Nara
Il parco di Nara
Un giovane cervo nel parco di Nara
Un cervo di Nara a riposo nel parco
Un cervo adulto nel parco di Nara
Santa Chiara tra i cervi di Nara 🙂

Inutile girarci intorno, i cervi di Nara sono il ricordo che più rimane impresso nella memoria a distanza di anni. La loro aurea sacra deriva dalla religione shintoista, che li considera messaggeri degli dei. Attraversano la strada come le persone (ai semafori o sulle strisce pedonali), vogliono mangiare a tutte le ore e i più docili si lasciano accarezzare volentieri.

  • Ingresso gratuito
  • Prezzo cracker di riso per i cervi: ¥ 150 (confezione da 10 pezzi)

Come arrivare a Nara

Per raggiungere Nara, la città di partenza ideale è Kyoto. Puoi inoltre prendere in considerazione anche Osaka e Tokyo, molto dipende da come hai organizzato l’itinerario della tua vacanza in Giappone. Noi abbiamo inserito la città dei cervi tra le escursioni dell’ex capitale giapponese, nulla però ti vieta di andarci durante un soggiorno a Osaka o a Tokyo.

Da Kyoto

Partendo dalla stazione di Kyoto, prendi il treno della Linea Nara, incluso nel Japan Rail Pass. Se non hai l’abbonamento, l’alternativa è il mezzo delle Ferrovie Kintetsu. La durata del tragitto è analoga, di poco inferiore all’ora.

  • Linea Nara (JR): 48 minuti, ¥ 710
  • Treno Kintetsu limited-express: 37 minuti, ¥ 1.130

Da Osaka

Se sei a Osaka, la migliore soluzione con il JR Pass è la linea circolare di Osaka (Osaka Loop Line), in partenza dalla stazione JR. Come seconda possibilità rimane la linea Kintetsu-Nara, che impiega meno tempo rispetto alla prima soluzione.

  • Linea circolare di Osaka (stazione JR): 52 minuti, ¥ 800
  • Ferrovie Kintetsu (stazione Namba): 38 minuti, ¥ 560

Da Tokyo

A differenza di Kyoto e Osaka, Tokyo è molto distante. Se non hai il JRP, gli autobus notturni sono la soluzione più economica, con arrivo a destinazione in mattinata. La compagnia di riferimento rimane la JR, con le partenze all’uscita Yaesu della stazione di Tokyo. Per risparmiare qualcosa, prenota un biglietto di andata e ritorno sul sito ufficiale della Willer Express, società di autobus low cost. La durata del tragitto è di circa 9 ore, il costo si aggira intorno ai 7 mila yen con gli autobus Willer Express, la metà di quanto spenderesti senza Japan Rail Pass per raggiungere Kyoto via Shinkansen e quindi Nara.

  • In treno con JR Pass: Shinkansen Hikari fino a Kyoto, da qui Linea Nara (3 ore e 25 minuti)
  • In autobus notturno: JR o Willer Express (9 ore)

Come muoversi a Nara

Quando arrivi a Nara, ti consiglio di spostarti a piedi tra un’attrazione e l’altra. Le distanze non sono proibitive, calcola infatti come passeggiata più lunga quella per raggiungere il tempio Todaiji dalla stazione ferroviaria. I principali luoghi d’interesse sono tutti ben segnalati, tanto che potresti fare a meno anche del Pocket WiFi.

  • Dalla stazione al tempio Todaiji: 2,5 km (30 minuti)
  • Da Todaiji al tempio Nigatsudo: 450 metri (5 minuti)
  • Da Nigatsudo al santuario Kasuga: 1,3 km (15 minuti)
  • Da Kasuga alla stazione: 3 km (35 minuti)

Quanto tempo stare a Nara

Al contrario di altre destinazioni turistiche nei dintorni di Kyoto, come ad esempio Arashiyama e il santuario di Fushimi Inara, la città di Nara merita un giorno pieno. Le attrazioni da visitare sono diverse, le distanze dalla stazione anche se non impossibili sono comunque un altro fattore da prendere in considerazione. In questo caso, la durata dell’escursione è paragonabile a quella di Nikko e Kamakura partendo da Tokyo.

Conclusioni

Hai bisogno di aiuto nell’organizzare la tua visita a Nara? Qual è l’attrattiva che ti ha colpito di più? Per qualsiasi dubbio o domanda, lascia pure un commento.

Se decidi di dedicare a Nara solo mezza giornata, ti consiglio di visitare nella stessa giornata la foresta di Arashiyama.

Come alternativa ti suggerisco di andare al santuario di Fushimi Inari.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome qui