Il tempio Ryoanji a Kyoto ospita il più famoso giardino zen del Giappone. Si trova nelle vicinanze del tempio d’oro (Kinkakuji) e non lontano dalla località Arashiyama. È uno dei rari esempi in cui un’attrazione singola supera la notorietà dell’intero complesso. I motivi sono molteplici: te ne parlerò a breve, puoi comunque iniziare a tenere in mente il numero 15.

Insieme al tempio d’argento Ginkakuji e al Kiyomizu-dera, il Ryoanji va a completare il quadrilatero perfetto dei templi di Kyoto. Ti consiglio di visitarlo nello stesso giorno in cui andrai al Kinkakuji, approfittando della distanza ravvicinata tra i due edifici.

Per conoscere il significato delle 15 pietre disposte nel giardino zen del tempio Ryoanji e le indicazioni per raggiungerlo da Kyoto con i mezzi pubblici, prosegui nella lettura della mia guida.

Giardino del Ryoanji

I giardini giapponesi sono popolari in tutto il mondo. La maggior parte delle volte, giardino giapponese fa rima con giardino zen. L’importanza quindi che il Ryoanji riveste nella cultura del Giappone chiarisce quale sia il suo prestigio a livello internazionale e perché centinaia di persone giungono qui ogni giorno per contemplarlo.

L’origine del giardino zen del Ryoanji è ad oggi sconosciuta, elemento che conferisce al tempio di Kyoto un fascino ancora più grande. Nel rispetto della tradizione, l’acqua è assente, sostituita dalla sabbia. Al posto delle piante ci sono invece le pietre, sotto le quali cresce del muschio.

Quando entri nel tempio, segui le indicazioni per il giardino. L’accesso all’area è consentito soltanto da scalzi, ricorda dunque di togliere le scarpe e di riporle accanto a quelle degli altri visitatori. Se te lo stai chiedendo, no, non te le rubano 🙂

Una curiosità: uno dei suoi più illustri visitatori è stato Steve Jobs, noto per essere appartenuto alla corrente del buddhismo zen e per lo stretto legame con il Giappone quando era in vita.

Significato delle 15 pietre

L’autore del giardino del tempio Ryoanji ha progettato l’area in modo che il visitatore non riesca mai a contare nello stesso momento tutte e 15 le pietre presenti, indipendentemente dalla sua posizione.

Non è mai stata data una spiegazione a riguardo, anche se la tesi più logica vuole che il giardino rappresenti in realtà il concetto di infinito. Per questo motivo, c’è la credenza diffusa per cui soltanto chi ha raggiunto l’illuminazione abbia la capacità di vedere le 15 pietre insieme.

Orari del Ryoanji

Gli orari di apertura e chiusura aggiornati al 2019.

Periodo Apertura Chiusura
Da marzo a novembre 8.00 17.00
Da dicembre a febbraio 8.30 16.30

La lunga stagione durante la quale si registra l’arrivo del maggior numero di visitatori va da marzo a novembre, quando il tempio apre alle 8 del mattino e chiude alle 5 del pomeriggio. Nei mesi invernali invece, da dicembre a febbraio, è possibile entrare alle 8.30 e restare fino alle 16.30.

Costo del Ryoanji

Il prezzo del biglietto d’ingresso aggiornato all’anno 2019.

Tipologia biglietto Costo
Adulti ¥ 500
Ridotto (minori di 15 anni) ¥ 300

Il costo copre anche la visita al giardino zen, non hai quindi bisogno di acquistare un biglietto a parte.

Per eventuali chiusure o variazioni di orario straordinarie, ti consiglio di visitare il sito ufficiale nella versione inglese.

Come arrivare

Il tempio Ryoanji è collegato con la stazione centrale di Kyoto grazie al JR bus. La durata del tragitto in autobus è stimata in circa 30 minuti, mentre il costo del biglietto è pari a ¥ 230 (solo andata).

Se sei invece già al Kinkakuji, puoi raggiungerlo a piedi in poco meno di 20 minuti seguendo i cartelli riportanti la scritta in inglese dell’edificio.

Conclusioni

La visita al giardino del Ryoanji rientra tra le esperienze più belle da fare durante un breve soggiorno a Kyoto. Per qualsiasi dubbio o domanda, lascia un commento qui sotto.

Nella stessa giornata ti consiglio di andare a vedere il vicino tempio d’oro, di cui ti ho parlato in questo articolo.

Potrebbe inoltre interessarti la lettura della mia guida su cosa vedere ad Arashiyama, località famosa soprattutto per la sua foresta di bambù, che si trova soltanto a 6 km da qui.

Per approfondire invece la conoscenza dei templi più belli di Kyoto, ti suggerisco di dare un’occhiata alle guide sul Padiglione d’argento Ginkakuji e su Kiyomizu-dera, raggiungibili entrambi con il bus in meno di un’ora avendo il Ryoanji come punto di partenza.