Il Ginkakuji è un tempio buddhista situato nella città di Kyoto, appartenente alla corrente zen, noto anche con gli appellativi di Padiglione d’argento e tempio d’argento. In realtà, del prezioso metallo che avrebbe dovuto ricoprire il padiglione non vi è traccia, dal momento che il piano originario del suo fondatore (Ashikaga Yoshimasa, dittatore militare, carica nota in Giappone con il termine shogun) non venne mai portato a termine. Tutta colpa della guerra civile di Onin, che coinvolse in prima persona Yoshimasa. Il conflitto durò dal 1467 al 1477, circa 10 anni prima della morte di Yoshimasa.

Oggi il Ginkakuji rivaleggia con il tempio d’oro (o Kinkakuji), la cui realizzazione è opera di Ashikaga Yoshimitsu, il nonno di Yoshimasa. Non entro nel merito della discussione su quale sia il migliore, il più bello, ecc., ti consiglio però di arrivare qui percorrendo il sentiero del filosofo, un affascinante percorso che inizia dal vicino tempio Nanzen-ji, per vivere a 360 gradi l’esperienza offerta dal Padiglione d’argento.

Ti illustrerò di seguito alcune foto del Ginkakuji scattate da Chiara, oltre a darti alcuni consigli pratici sulla visita, tra cui le indicazioni su come arrivare, gli orari e il prezzo del biglietto per l’ingresso.

Foto

Come arrivare al Ginkakuji

Partendo dalla stazione centrale di Kyoto, sali sul bus numero 100, che ha per capolinea proprio la fermata del tempio d’argento. Con la stessa linea puoi raggiungere anche il tempio Kiyomizu-dera, inserito tra le fermate intermedie. Le alternative sono le linee 5 e 17.

Ricorda che questi bus non sono inclusi nel Japan Rail Pass, dovrai quindi pagare il prezzo del biglietto richiesto.

  • Partenza: stazione centrale Kyoto
  • Bus numero 100, 5, 17
  • Fermata: Ginkakuji-mae (700 m)
  • Durata: 35 minuti
  • Prezzo: ¥ 230 (solo andata)

Sentiero del filosofo

Un altro modo per raggiungere il Ginkakuji è camminare lungo il sentiero del filosofo, noto anche come passeggiata del filosofo, un percorso di circa 2 km che collega il tempio Nanzenji (a sud) con il Padiglione d’argento (a nord).

Si chiama così in onore di Nishida Kitaro, uno dei filosofi più illuminati che il Paese nipponico abbia avuto nella sua storia. Kitaro, vissuto nella prima metà del Novecento, attraversava ogni giorno il sentiero a piedi e qui era solito praticare meditazione.

Sentiero del filosofo a Kyoto

Il sentiero del filosofo è una delle attrazioni più visitate di Kyoto, grazie ai numerosi alberi di ciliegio che affiancano il canale d’acqua posizionato al centro della passeggiata. Come puoi immaginare, nella prima settimana di aprile, in occasione della fioritura dei ciliegi a Kyoto, il percorso si trasforma in un luogo magico.

Noi siamo stati qui a fine maggio, non abbiamo quindi avuto il piacere di assistere allo spettacolo dell’hanami. Dalle foto qui sotto puoi però farti un’idea più precisa.

Per arrivare al sentiero del filosofo dalla stazione di Kyoto, è sufficiente salire sul bus numero 5 e scendere alla fermata del tempio Nanzenji. L’inizio della passeggiata è poco più avanti, ti suggerisco di seguire le indicazioni recanti il cartello Tetsugaku no michi.

Orari visita Ginkakuji 2019

Periodo Apertura Chiusura
1 dicembre-28 febbraio: 9.00 16.30
1 marzo-30 novembre 8.30 17.00

Il Padiglione d’argento rimane aperto tutti i giorni dell’anno. Il prezzo del biglietto d’ingresso è pari a ¥ 500, con l’accesso all’intera area.

Conclusioni

Hai già aggiunto il Ginkakuji alla lista delle cose da vedere a Kyoto? Se hai un dubbio o una domanda sulla visita al Padiglione d’argento, ti invito a lasciare un commento qui sotto.

Di seguito trovi i link alle mie guide su tutte le attrazioni più importanti che si trovano vicino al tempio d’argento.

Ti suggerisco di abbinare nella stessa giornata la visita al tempio Kiyomizu-dera, come abbiamo fatto noi. Se hai pochi giorni a tua disposizione, potresti accorpare il Kiyomizu-dera con il Ginkakuji al pomeriggio, dedicando la prima parte del giorno al Kinkakuji e al tempio Ryoanji.