5 cose da fare al lago di Tenno

Lago di Tenno

Il lago di Tenno ha il dono di ipnotizzare le persone con i suoi colori, un verde acqua dominante in mezzo a una natura di intensi contrasti.

Si trova a pochi chilometri di distanza da Canale di Tenno, splendido borgo medievale vicino a Riva del Garda.

Grazie alla sua posizione strategica permette di pianificare un’intera giornata di escursioni. Oltre al classico giro del lago, infatti, è possibile compiere il sentiero che conduce al borgo e un altro con destinazione finale il rifugio San Pietro, da cui godere di un’eccezionale vista panoramica sul lago di Garda.

In più ci sono le cascate del Varone, attrazione naturale molto gettonata tra i turisti che soggiornano a Riva del Garda durante un weekend.

Noi siamo stati al lago di Tenno in occasione dell’ultima vacanza in Trentino Alto Adige, con base a Cembra. Ti racconteremo adesso quali sono le 5 cose più interessanti da fare, oltre ad alcuni consigli pratici per organizzare la visita al meglio.

Cosa fare al lago di Tenno

Le 5 più belle cose da fare al lago di Tenno sono:

  • giro del lago
  • un bagno nell’acqua turchese
  • visitare Canale di Tenno
  • escursione al rifugio San Pietro
  • andare alle cascate del Varone

Ecco tutti i dettagli da conoscere per ciascuna attività.

1. Giro del lago

Il giro del lago di Tenno è un percorso molto semplice, adatto a tutti. Misura 3,4 km e lo si completa in circa 45 minuti/un’ora. L’inizio del sentiero è posto nei pressi del parcheggio. Da subito si scende una lunga scalinata, poi si può scegliere se compiere il giro in senso orario (a sinistra) o anti-orario (a destra).

La segnaletica da prendere come punto di riferimento è il sentiero numero 613, anche se è sufficiente seguire il cerchio naturale formato dal lago per poter tornare al punto di partenza. La semplicità del percorso è data anche dalla misura del dislivello, praticamente assente (40 metri).

Dati tecnici:

  • Lunghezza: 3,4 km
  • Durata: 45 minuti – 1 ora
  • Dislivello: 40 metri
  • Difficoltà: facile
  • Segnavia: 613

2. Un bagno nell’acqua turchese

Il lago di Tenno è balneabile, dunque i più temerari possono anche fare un bagno nell’acqua turchese. La temperatura non è comunque l’ideale, un discorso che vale per tutti gli altri laghi alpini balneabili. Insomma, a tuo rischio e pericolo 😁

Noi abbiamo visto più di qualcuno immergersi in acqua, sia giovani che persone di una certa età. La giornata non era nemmeno tanto bella, con la temperatura dell’aria inferiore ai 20 gradi. Le ipotesi sono due: o erano tutti supereroi oppure non c’era così tanto freddo. Propendiamo per la seconda.

3. Visitare Canale di Tenno

Centro del Canale di Tenno
Canale di Tenno

A breve distanza dal lago di Tenno si estende l’antico borgo Canale di Tenno, dove sembra di essere tornati indietro di svariati secoli. Le case in pietra, i vicoli lastricati e le insegne medievali disegnano un paese d’altri tempi, un ambiente ideale anche per gli amanti dei social.

Ci sono due opzioni per arrivare a Canale di Tenno partendo dal lago. La più veloce prevede l’utilizzo dell’auto, seguendo i cartelli Tenno e Borgo Medievale di Tenno. L’alternativa è il sentiero a piedi che inizia vicino alla scalinata e termina dopo 30 minuti. Se scegli di andare in macchina, ti suggeriamo di parcheggiare poco prima dell’ingresso al borgo (qui l’esatta posizione su Google Maps).

4. Escursione al rifugio San Pietro

Un’altra attività da compiere durante una visita al lago di Tenno è l’escursione al rifugio San Pietro, situato sul monte Calino a 974 m. Il principale motivo per andarci è la spettacolare vista sul Garda Trentino, tanto da essere soprannominato Balcone sul lago di Garda.

Tenuto conto del dislivello e dei km da percorrere, l’escursione per raggiungere il rifugio San Pietro è più difficile rispetto al giro del lago e al sentiero che collega lo specchio d’acqua a Canale di Tenno. Dal borgo medievale al rifugio si impiegano circa 50 minuti, per una durata complessiva di un’ora e 20 minuti.

Dettagli:

  • Lunghezza: 8,5 km
  • Durata: 1 ora e 20 minuti
  • Dislivello: 424 metri
  • Difficoltà: facile
  • Segnavia: 406
  • Partenza: lago di Tenno

Importante: volendo, è possibile raggiungere il rifugio San Pietro anche in auto. Il parcheggio dista circa 500 metri dalla struttura.

5. Andare alle cascate del Varone

Cascate del Varone
Le cascate del Varone

Pochi sanno che le cascate del Varone sono alimentate dalle acque sotterranee del lago di Tenno. Dunque, le due attrazioni naturali hanno un profondo legame tra loro (letteralmente). Varone è invece il nome di una frazione del comune di Riva del Garda che si trova qui vicino.

Più o meno, la distanza dal lago è di 10 minuti in auto. Il salto principale delle cascate (100 metri) può essere ammirato sia dalla Grotta inferiore che quella superiore. Da non perdere la passeggiata sulla passerella all’interno delle grotte, inaugurata nella seconda metà dell’Ottocento.

Informazioni pratiche

  • Orari: da maggio ad agosto dalle 9:00 alle 19:00, ad aprile e a settembre dalle 9:00 alle 18:00, a marzo e a ottobre dalle 9:00 alle 17:00, da novembre a febbraio dalle 10:00 alle 17:00
  • Prezzo biglietti: 6 euro
  • Telefono: 0464 521421

Dove parcheggiare al lago di Tenno

Il parcheggio del lago di Tenno si trova accanto al Club Hotel Lago di Tenno (posizione su Google Maps). Ci sono due aree distinte, una sulla destra e una sulla sinistra. La tariffa oraria è di un euro e 50 centesimi, quella giornaliera di 10 euro. Il pagamento è dovuto nella fascia oraria che va dalle 9:00 alle 19:00.

I posti auto sono più numerosi nell’area di sosta presente alla sinistra dell’hotel (arrivando da Tenno). Per evitare di pagare il parcheggio puoi prendere in considerazione di lasciare la macchina al borgo medievale di Canale, e da qui proseguire poi a piedi in discesa lungo il sentiero 406.

Lago di Tenno con bambini

Per via della sua semplicità, il giro del lago di Tenno è adatto anche ai bambini. Sono invece presenti delle difficoltà per il trasporto dei passeggini, causate dagli oltre 100 gradini che separano il parcheggio dall’inizio del sentiero. La discesa, e ancora di più la salita, sono di conseguenza molto difficili.

L’alternativa ideale ai gradini rimane il sentiero 406, partendo direttamente da Canale di Tenno. Scegliendo questa soluzione, l’escursione dura all’incirca un’ora in più (il tempo per completare il tratto supplementare sia all’andata che al ritorno).

Lago di Tenno e cani

I cani sono ammessi lungo tutta la passeggiata del lago di Tenno dal 1° ottobre al 31 maggio. Invece, dal 1° giugno al 30 settembre è possibile soltanto compiere il piccolo tratto che dalla fine della scalinata conduce alla spiaggia per cani, situata all’estremità meridionale del lago.

I padroni degli animali hanno l’obbligo di usare il guinzaglio durante il percorso comune, con quest’ultimo che ha il difetto di essere un po’ stretto. Il consiglio è di prestare attenzione soprattutto nel caso ci si imbatta davanti a sé in un cane di grossa taglia.

Nota: i cestini dove depositare eventuali bisogni dei cani sono quasi del tutto assenti.

Conclusioni

Il lago di Tenno è uno dei laghi balneabili più belli del Trentino. Le sue acque turchesi sono un ricordo indelebile dell’ultimo viaggio in Trentino Alto Adige. Consigliatissimo.

Se hai un dubbio o una domanda sull’escursione al lago lascia pure un commento, siamo felici di poterti aiutare 🙂

Prima di andare, ti suggeriamo la lettura delle nostre guide sul lago di Molveno e Fai della Paganella, due località ideali da aggiungere all’itinerario che prevede la visita dell’area di Tenno e dintorni.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome qui