Ci sono luoghi diversi dagli altri. E il bello è che quasi sempre li percepisci subito, non hai bisogno di stare lì ore e ore per capirlo. Uno di questi è Ploumanac’h, località simbolo della Costa di Granito Rosa, il tratto costiero più celebre e fotografato di tutta la Bretagna.

Durante il nostro viaggio on the road tra Normandia e Bretagna, Chiara ed io abbiamo inserito Ploumanac’h come tappa intermedia nello stesso giorno della visita a Cap Frehel e Locronan, delizioso paese medievale in cui abbiamo alloggiato prima di ripartire alla volta di Quimper. Te lo dico subito, la nostra è stata una visita molto veloce: colpa non soltanto dei tanti km da fare in auto ma anche (soprattutto) per la bellezza di Cap Frehel, dove col senno di poi ci siamo fatti prendere un po’ la mano restando più del dovuto.

Ecco perché questo sarà un articolo diverso dal 99,9% degli altri contributi presenti sul blog: per forza di cose non potrò approfondire gli aspetti che di solito tratto nelle mie guide di viaggio, ma mi limiterò a fornirti alcune informazioni pratiche che mi auguro possano esserti d’aiuto per visitare Ploumanac’h al meglio.

gabbiano sui massi di granito rosa

Indice

Dove si trova

Ploumanac’h, un tempo villaggio di pescatori, oggi è un quartiere del comune di Perros-Guirec, rinomata località balneare della Costa di Granito Rosa, in Bretagna.

Il consiglio di Viaggi e Ritratti – Se usi Google Maps e inserisci Ploumanac’h come destinazione finale, il navigatore ti conduce in una delle tante stradine nelle immediate vicinanze della spiaggia di Saint-Guirec. Per questo motivo, ti consiglio di dare retta all’app fino a quando arrivi a Saint-Guirec: una volta qui segui invece le indicazioni per uno dei tanti parcheggi presenti in zona.

Dove parcheggiare

L’area di sosta migliore per visitare la località Ploumanac’h è un parcheggio gratuito su strada sterrata a due passi (letteralmente) dal sentiero dei doganieri e da uno dei punti più spettacolari della Costa di Granito Rosa. Per raggiungerlo senza difficoltà ti condivido il punto esatto sulla mappa (cliccando sul link si aprirà sul tuo telefono l’app di navigazione Google Maps).

Il consiglio di Viaggi e Ritratti – Se vieni qui in alta stagione – Chiara ed io siamo stati qui la seconda settimana di agosto – potresti trovare la maggior parte dei parcheggi di Perros-Guirec chiusi o già occupati. Se così fosse, prendi in considerazione il caro vecchio parcheggio di fortuna: noi abbiamo parcheggiato qui, una stradina secondaria che in pochi minuti conduce al sentiero dei doganieri. So che non leggerà mai questo articolo, ma ne approfitto per ringraziare l’arzillo signore francese che ci ha permesso di parcheggiare la nostro 500 a noleggio davanti al cortile di casa sua. Merci 😄

Che cosa vedere a Ploumanac’h

Una volta che riesci a trovare parcheggio e raggiungi il sentiero dei doganieri, puoi finalmente concentrarti sulle più belle cose da vedere a Ploumanac’h.

Importante – Come ti dicevo all’inizio, Chiara ed io abbiamo dovuto sacrificare in buona parte la visita di Ploumanac’h per il poco tempo a disposizione: siamo arrivati qui quando era già pomeriggio e dovevamo ancora arrivare a Locronan per il check-in in hotel (considera che da Ploumanac’h a Locronan ci vogliono circa due ore di macchina). Dei luoghi d’interesse che ci eravamo segnati in precedenza abbiamo visto la spiaggia di Perros-Guirec e la bellissima scogliera di granito rosa camminando lungo il sentiero dei doganieri. Nei limiti del possibile, proverò comunque a darti lo stesso una mano anche sulle altre cose da vedere.

federico di viaggi e ritratti a ploumanach
Io, con la custodia della reflex che non so usare, con una maglietta stropicciata all’inverosimile per colpa del sedile della 500 (ibrida tra l’altro), con il collo bruciato come se non ci fosse un domani, “con una gobba che fa provincia” (cit.), a Ploumanac’h

Plage Saint-Guirec

Se parcheggi dentro il paese, l’ideale è iniziare la visita dalla Plage Saint-Guirec, la spiaggia più grande che trovi da queste parti. Chiara, a cui non piace il mare, aveva gli occhi sgranati quando si è trovata di fronte agli scogli di granito rosa della spiaggia. Per me invece la sorpresa non è stata molto grande, forse perché qualcosa di simile l’ho vista per tanti anni quando abitavo in Sardegna e andavo a trovare i miei nonni a Bari Sardo (o meglio Barì, altrimenti si offendono): dalle rocce rosse di Arbatax alla spiaggia di Cea, lo scenario è altrettanto suggestivo e affascinante.

spiaggia di Ploumanach

Faro di Ploumanac’h

Dalla spiaggia puoi prendere il sentiero dei doganieri in direzione est, cioè dalla parte opposta rispetto al porto. Dopo circa 10 minuti di passeggiata dovresti raggiungere il faro di Ploumanac’h. Uso il condizionale perché Chiara ed io abbiamo percorso il tratto del sentiero dei doganieri dall’altro lato, quello vicino al parcheggio di fortuna che ti ho segnalato prima.

faro di ploumanach
Il faro di Ploumanac’h | Foto di Luca Bravo

Massi di granito rosa

Più che la spiaggia, più che il faro, la vera attrazione di Ploumanac’h sono gli enormi massi di granito rosa che puntellano questo tratto di costa in Bretagna, uno dei più spettacolari di tutta la Francia. Li trovi un po’ dappertutto, sia mentre percorri il sentiero dei doganieri accanto al mare sia in paese. E se non hai mai visto nulla del genere nella tua vita beh, il colpo d’occhio è davvero di quelli importanti.

rocce di granito rosa a ploumanach
costa di granito rosa bretagna

Mappa

Per aiutarti a organizzare al meglio la visita di Ploumanac’h, ti condivido qui sotto una mappa che ho preparato personalmente per mostrarti dove si trovano le principali attrazioni da vedere e le due aree di parcheggio (entrambe gratuite).

Speciale Bretagna


🎄Non perderti le migliori offerte di viaggio e codici sconto esclusivi: risparmia con il nostro canale Telegram