Il castello di Sarre è uno dei castelli più famosi di tutta la Valle d’Aosta. Si trova nel comune di Sarre, presso la località Lalex, a poco più di 5 km dal capoluogo Aosta. Nelle immediate vicinanze ci sono anche il castello di Saint Pierre e quello di Aymavilles, mentre rimangono un po’ più distanti il castello di Fenis, situato a circa 25 km, e il forte di Bard, a 55 km.

Chiara ed io siamo stati qui nello stesso giorno in cui abbiamo visitato la città di Aosta. Volendo, lungo la strada potresti fermarti anche nel piccolo abitato di Saint Pierre per fotografare il suo maniero, ma se vedi che non rientri nei tempi ti suggerisco di dare la priorità al castello reale di Sarre.

In questo articolo ho cercato di raccogliere tutte le informazioni da conoscere per una futura visita: dai biglietti agli orari di apertura, da come arrivarci al parcheggio.

Indice

Quanto costano i biglietti per visitare il castello di Sarre?

Il biglietto intero costa 8,00 euro, quello ridotto 6,00 euro. Ingresso gratuito per i giovani di età compresa fra 0 e 25 anni e per i disabili. I prezzi si riferiscono all’anno 2023.

La riduzione spetta alle comitive di almeno 25 persone, ai gruppi accompagnati da una guida turistica abilitata, in caso di parziale inagibilità del castello, ai titolari del FAI, Touring Club Italiano, Aosta Valley Card/Adava, Skypass (stagionale o plurigiornaliero), oltre a chi è possessore di un biglietto d’ingresso al Forte di Bard, SkyWay e al museo etnografico maison Bruil.

Castello di Sarre visuale dal basso

Importante: Al costo di ogni biglietto va aggiunto 1 euro per la prevendita online. Per la prenotazione è sufficiente collegarsi al portale di vendita MidaTicket nella sezione dedicata.

Quali sono gli orari di apertura?

Nel 2023 il castello di Sarre è aperto da aprile a settembre dalle 9:00 alle 19:00 (orario continuato), mentre da ottobre a marzo dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00. Il lunedì è chiuso, ad eccezione dei mesi di luglio e agosto, in cui il castello rimane aperto tutti i giorni della settimana. Gli altri giorni di chiusura sono il 25 dicembre e il 1° gennaio. Per maggiori informazioni chiama il numero di telefono 0165 257539, oppure invia un’email all’indirizzo castellivalledaosta@regione.vda.it.

Come ci si arriva?

Per arrivare al castello di Sarre bisogna percorrere la strada statale 26 della Valle d’Aosta e seguire le indicazioni per Sarre e il maniero. Pochi metri prima dell’arrivo, si lascia la statale per affrontare una breve salita che conduce al parcheggio.

C’è un parcheggio?

Sì. Il parcheggio si trova alle spalle del castello ed è gratuito. Le dimensioni dell’area di sosta sono tali da consentire di trovare un posto libero a qualsiasi ora del giorno.

E i bagni?

Sì. Il castello reale di Sarre offre un bagno pubblico all’esterno. Il servizio è disponibile gratuitamente anche alle persone che non comprano il biglietto d’ingresso.

Cosa c’è da vedere all’interno del castello di Sarre?

Gli interni si suddividono in pian terreno, primo piano e secondo piano. Al pian terreno, visitabile liberamente, in origine erano ospitati gli appartamenti del principe ereditario e del custode, insieme alla sala da pranzo. Il primo piano custodisce le sale dell’Appartamento Reale della famiglia Savoia: su tutte si distingue la Galleria dei Trofei di Umberto I, re d’Italia dal 1878 al 1900. Al secondo piano, dove inizialmente erano previste le camere da letto per gli ospiti, è possibile visitare gli ambienti arredati dalla famiglia reale nella prima metà del Novecento.

Interni del castello di Sarre – Foto di Stefano Merli
camera interna del castello di Sarre
Camera interna – Foto di Stefano Merli

Ecco, nel dettaglio, tutte le stanze interno del castello.

Piano terra

  • Galleria di accoglienza
  • Sala dei Galateri
  • Sale delle cacce reali
  • Sala dei castelli e Cabinet Estampes

Primo piano

  • Sala Reale
  • Anticamera e Camera del Re
  • Camera della Regina
  • Anticamera di Margherita e Boudoir
  • Galleria dei Trofei
  • Salone dei Trofei
  • Alloggio dell’aiutante di Campo di S.M.
  • Camera da letto

Secondo piano

  • Prima sala
  • Seconda sala
  • Quarta sala
  • Galleria dei cimeli

Quanto dura la visita?

Ogni turno di visita al castello di Sarre dura 30 minuti. Le visite prevedono la presenza di una guida turistica.

I cani possono entrare?

Gli animali domestici di piccola taglia possono accedere all’interno del castello, ma vanno tenuti in braccio o all’interno di un trasportino. Ai cani di media e grossa taglia è permesso entrare soltanto nelle aree esterne, con l’obbligo di guinzaglio.

Alcuni cenni storici

La costruzione del castello di Sarre risale al 1708, su volontà dell’industriale locale Jean-François Ferrod d’Arvier. Nel 1869 passò alla famiglia reale dei Savoia, in seguito all’acquisto da parte di re Vittorio Emanuele II. Tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, il castello ospitò di frequente il sovrano Umberto I e i principi di Piemonte Umberto II e Maria José. Quest’ultimi trasformarono il castello nella loro residenza stagionale durante i soggiorni dedicati alle escursioni nelle Alpi. I Savoia mantennero la proprietà del château royal de Sarre fino al 1972: successivamente, lo Stato lo cedette alla Regione Valle d’Aosta. Oggi il castello rappresenta una sorta di museo in onore dei Savoia e alla loro presenza in Valle d’Aosta.

E con questo è tutto. Per qualsiasi domanda o dubbio sulla visita al castello di Sarre lascia un commento qui sotto, ti risponderò il prima possibile.

Speciale Valle d’Aosta


🎄Non perderti le migliori offerte di viaggio e codici sconto esclusivi: risparmia con il nostro canale Telegram