Verona ti cambia la vita, ridefinisce le prospettive, strattona le certezze che avevi fino a quel momento. Se dopo che trascorri un paio di minuti in Piazza Bra inizi a pensare quanto possa essere bello vivere in questa città, non è stregoneria, nemmeno un bicchiere di vino di troppo, ma la conclusione naturale di un percorso logico della mente di ognuno. Lo stesso “percorso” fatto da Chiara, per intenderci. Il medesimo fatto da me.

E siccome è una città speciale, merita un trattamento diverso dal 98% degli altri luoghi visitati da me e Chiara e raccontati nel blog. Questo è soltanto uno degli approfondimenti che ho scelto di dedicare a Verona. In un altro ti mostrerò in maniera dettagliata un itinerario di 2 giorni più rilassante. E in un altro ancora proverò a risponderti alle domande più frequenti sulla Verona Card, la tessera indispensabile se vuoi visitare Verona sul serio.

Te lo dico subito, leggere tutte le più belle cose da vedere a Verona ti ci vorrà un po’, diciamo così, puoi però sempre salvare l’articolo sul telefono e leggertelo con tutta calma quando hai più tempo. Ci sono anche alcune foto, come sempre.

Bonus tip: se vuoi goderti appieno la bellezza di Verona e delle sue migliori attrazioni, la cosa migliore che puoi fare è prenotare online la Verona Card online, il biglietto cumulativo che ti permette di entrare gratis alle principali attrazioni della città. Puoi completare il suo acquisto a questa pagina.

Indice

Che cosa vedere a Verona


1. Piazza Bra

Il punto di partenza ideale per un itinerario di 1 o 2 giorni è Piazza Bra, l’enorme piazza in cui sorge l’Arena di Verona. Da qui puoi scegliere se proseguire lungo Via Mazzini, per sbucare poi in Piazza delle Erbe, oppure entrare in via Roma e raggiungere il Museo di Castelvecchio e il Ponte Scaligero.

arena di verona di notte
Arena di Verona

Non ti preoccupare, non devi decidere subito, e poi di cose da fare ne hai ancora tante. Se ancora non l’hai fatto, entra dentro Palazzo Barbieri, attuale sede dello IAT, e ritira la Verona Card, la tessera che ti consente di visitare gratuitamente i principali luoghi d’interesse della città.

palazzo barbieri in piazza bra
Palazzo Barbieri

Cammina poi dentro la mitica Arena di Verona, torna qui alla sera per fotografarla quando il sole è già tramontato, respira a pieni polmoni all’ingresso di Palazzo della Gran Guardia, passeggia sul granitico Liston, l’ampio marciapiede che mette in collegamento la piazza con Via Mazzini, fermandoti in uno dei tanti locali per un aperitivo o un veloce pranzo. Mi fermo qui, ma potrei continuare ancora 😁

liston in piazza bra
Liston

2. Arena di Verona

Se mi chiedi qual è la cosa che mi è piaciuta di più di Verona, non avrei dubbi su cosa risponderti: l’Arena. Ancora prima di arrivare nel cuore di Piazza Bra la riesci a scorgere in tutta la sua bellezza: quasi non ti sembra reale, quasi non ti sembra vero che un monumento simile possa sorgere nel bel mezzo del centro storico di una città.

tour guidato e biglietto salta fila – il miglior biglietto se vuoi conoscere la storia dell’Arena di Verona con una guida certificata italiana e garantirti l’ingresso prioritario è disponibile a questa pagina (da 29€)

arena di verona di pomeriggio
arena di verona a natale

Va bene fotografarla da fuori, va bene fare la foto ricordo dietro alla figura del cuore poco prima di Via Mazzini, va bene tornare qui quando è notte, ma ti prego di visitarla anche all’interno. Non appena sei dentro, prendi un ingresso a caso e buttati (non letteralmente eh) nell’arena, quella dei cantanti di oggi, quella dei gladiatori di ieri, per poi salire velocemente (più o meno) lungo i gradini (leggi gradoni) e godere di una vista spettacolare.

arena di verona foto panoramica

Indirizzo
Piazza Bra

Prezzi
biglietto intero: 10,00 euro + 1,00 euro prevendita online
ridotto per over 60: 7,50 euro + 0,75 euro prevendita online
ridotto per ragazzi dagli 8 ai 14 anni: 1,00 euro + 0,10 euro prevendita online
ingresso a 1 euro la prima domenica del mese da ottobre a maggio
gratis per titolari Verona Card, bambini fino a 7 anni e disabili

Orari
da maggio a ottobre: da martedì a domenica dalle 9:00 alle 19:00 (ultimo ingresso alle ore 18:30)
da giugno a settembre: da martedì alla domenica dalle 9:00 alle 17:00 (ultimo ingresso alle ore 16:00), il lunedì dalle 9:00 alle 19:00 (ultimo ingresso alle ore 18:30)

Contatti
Telefono: 045 8003204
Email: musei@comune.verona.it

arena di verona viaggieritratti

3. Palazzo della Gran Guardia

Sempre in Piazza Bra, dalla parte opposta dell’Arena di Verona, sorge Palazzo della Gran Guardia, uno degli edifici più eleganti che si affaccia sulla piazza insieme a Palazzo Barbieri. Oggi è la sede di mostre, convegni e altri eventi culturali.

palazzo della gran guardia a verona

Se vieni qui durante il periodo natalizio, al piano terra puoi visitare la rassegna Presepi dal Mondo, una mostra che ospita numerosi presepi dall’Italia e dal resto del mondo: in maggioranza sono quelli provenienti dalle regioni italiane, e molti di loro ritraggono proprio le Marche. Sarà un caso, Chiara?

presepi dal mondo
presepi dal mondo marche
presepi dal mondo africa

4. Via Mazzini

Dopo una breve passerella sul Liston entra in Via Mazzini, la via dello shopping per eccellenza di Verona, animata da negozi di grandi firme ed eleganti edifici (tra cui Loggia Arvedi al civico 48). È una passeggiata obbligatoria per tutti i visitatori della città scaligera, tu non vorrai mica fare eccezione, vero?

via mazzini a verona
verona loggia arvedi

Che poi hai poca scelta, Via Mazzini congiunge infatti Piazza Bra con Piazza delle Erbe. Inoltre la via termina in Via Cappello, su cui si affaccia la casa di Giulietta, altra tappa fondamentale durante una visita di Verona. Scegli tu se recarti prima sul balcone più famoso al mondo oppure andare direttamente nella storica piazza centrale.

inizio via mazzini

5. Casa di Giulietta

Se scegli di entrare prima nella casa di Giulietta e vedere in seguito Piazza delle Erbe, dirigiti verso il Teatro Nuovo, che funge da ingresso principale all’abitazione di Giulietta Capuleti, figura storica resa immortale dall’opera teatrale di William Shakespeare. La visita termina con la foto di rito sul celebre balcone degli innamorati.

casa di giulietta a verona balcone degli innamorati

Prima di entrare all’interno dell’abitazione vera e propria, sosterai per un paio di minuti nel cortile su cui si affaccia il balcone. Qui non perderti lo scatto accanto alla famosa statua di Giulietta, la stessa a cui tutti toccano il seno perché la tradizione vuole che porti fortuna in amore, quella che Giulietta non ha avuto con il suo Romeo.

statua di giulietta

Nei due giorni che siamo stati a Verona, in nessun altro luogo abbiamo visto la folla di turisti incontrata durante la visita alla casa di Giulietta. Per questo motivo, come ci ha suggerito a suo tempo l’operatrice dello IAT al momento del ritiro della Verona Card, ti invito a prenotare con almeno un giorno di anticipo l’orario di visita tramite il sito ufficiale museiverona.com. La prenotazione è obbligatoria.

Indirizzo
Piazzetta Navona (ingresso dal Teatro Nuovo)

Prezzi
biglietto intero: 6,00 euro + 0,60 euro prevendita online
ridotto over 60: 4,50 euro + 0,45 euro prevendita online
ridotto ragazzi 8-14 anni: 1,00 euro + 0,10 euro prevendita online
gratuito per titolari Verona Card, bambini fino a 7 anni, disabili

Orari
fino all’8 gennaio 2023 aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00
aperto da martedì a domenica dalle 9:00 alle 19:00 (ultimo ingresso alle ore 18:30)

Contatti
telefono: 045 8034303
email: musei@comune.verona.it
sito web: casadigiulietta.comune.verona.it

statua all'interno della casa di giulietta

6. Piazza delle Erbe

Al termine della visita alla casa di Giulietta torna in Piazza delle Erbe, stavolta per restarci a lungo. È la piazza più antica di Verona, dove palazzi tardo-rinascimentali si alternano a edifici medievali ricchi di storia, torri mastodontiche e fontane auto-celebrative. Come direbbero gli spagnoli, mas che una plaza (“più di una piazza”).

piazza delle erbe

Dalla casa museo di Palazzo Maffei alla Domus Mercatorum, dalla Torre dei Lamberti alla fontana di Madonna Verona, senza dimenticare nemmeno le facciate affrescate delle case Mazzanti e il misterioso Arco della Costa, da cui si accede a un’altra importante piazza della città scaligera, cioè Piazza dei Signori: insomma, direi che di cose da vedere ce ne sono abbastanza, sei d’accordo con me?

piazza delle erbe di sera

Se hai con te la Verona Card puoi visitare gratuitamente Torre dei Lamberti e salire fino in cima per godere di una memorabile visuale sulla piazza e la città. Purtroppo invece Palazzo Maffei è una delle poche attrazioni a non essere coperta dalla Verona Card, se non con una semplice riduzione. Per il resto, sia la Domus Mercatorum che le case dei Mazzanti puoi ammirarle solo dall’esterno.

7. Domus Mercatorum

Andando in ordine, ed escludendo Torre dei Lamberti che fa gara a sé, il primo edificio che solletica la tua attenzione in Piazza delle Erbe è la Domus Mercatorum, letteralmente la Casa dei Mercanti. È l’antico luogo d’incontro dei mercanti, fatto costruire all’inizio Trecento dall’allora signore di Verona Alberto della Scala, storica figura della famiglia reale degli Scaligeri.

domus mercatorum

8. Case Mazzanti

Sul lato opposto della piazza, alle spalle della fontana di Madonna Verona, l’occhio cade su una serie di affreschi decorativi che caratterizzano le facciate di un gruppo di edifici a schiera. Quest’ultimi prendono appunto il nome di case Mazzanti, dal loro storico proprietario Matteo Mazzanti, un ricco mercante di spezie che le acquistò alla fine del Quattrocento dal noto condottiero Giovanni Gonzaga (che a sua volta le aveva ricevute in dono dall’imperatore Massimiliano d’Austria). Gli affreschi sono opera di Alberto Cavalli, allievo del pittore rinascimentale Giulio Romano.

case mazzanti verona

9. Palazzo Maffei

La conclusione ideale – è proprio il caso di dirlo – di Piazza delle Erbe è Palazzo Maffei, uno splendido edificio tardo-rinascimentale realizzato nel Seicento che oggi ospita la collezione privata di Luigi Carlon, noto collezionista e imprenditore veronese contemporaneo. La visita al palazzo contempla unicamente il museo che ospita la collezione allestita dalla Fondazione Carlon. Qui puoi ammirare oltre 350 opere d’arte, tra cui spiccano alcuni dipinti di Picasso, Mirò, Giorgio de Chirico e Kandinskij.

piazza delle erbe palazzo maffei facciata esterna

Indirizzo
Piazza delle Erbe

Prezzi
biglietto intero: 14 euro
intero + terrazza: 15 euro
ridotto per over 65: 12 euro
ridotto + terrazza per over 65: 13 euro
ridotto per giovani dagli 11 ai 26 anni: 6 euro
ridotto per titolari Verona Card: 6 euro
ridotto per giovani e Verona Card: 7,00 euro
ridotto per bambini dai 6 ai 10 anni: 3,50 euro
ridotto + terrazza per bambini dai 6 ai 10 anni: 4,50 euro
ingresso terrazza: 4,00 euro

Orari
lunedì, giovedì, venerdì, sabato, domenica aperto dalle 10:00 alle 18:00
martedì e mercoledì chiuso

Contatti
telefono: +39 045 5118529
email: info@palazzomaffeiverona.com
sito web: palazzomaffeiverona.com

10. Arco della Costa

Da Piazza delle Erbe si accede a Piazza dei Signori passando sotto l’Arco della Costa, chiamato così perché in cima all’arco c’è sospeso un osso, sulla cui origine c’è ancora incertezza: c’è chi dice che sia la costola di una balena, posizionata lì da una bottega di spezie come insegna; un’altra tesi sostiene che sia invece la costola del demonio, una reliquia rinvenuta durante la celebre battaglia di Lepanto da un gruppo di Crociati. L’unica certezza è che nel corso del tempo sia diventato uno dei simboli di Verona.

arco della costa verona

11. Torre dei Lamberti

Pochi metri dopo il passaggio sotto l’Arco della Costa si trova l’ingresso alla Torre dei Lamberti, un altro monumento storico preso d’assalto dai turisti durante tutto l’anno perché l’unico capace di regalare un’incredibile vista panoramica su Piazza delle Erbe, la città di Verona e i suoi dintorni.

Te la senti di salire a piedi i 368 scalini della torre? Oppure preferisci prendere il comodo ascensore trasparente? Qualunque sia la tua scelta, alla fine di attendono le spettacolari terrazze di Torre Lamberti, la torre dell’amore ma anche il salotto più alto di Verona, per una vista eccezionale.

biglietti – puoi acquistare i biglietti online per la Torre dei Lamberti a questa pagina (da 6€)

torre dei lamberti da piazza delle erbe

Indirizzo
via della Costa, 2

Prezzi
biglietto intero: 6,00 euro
ridotto per over 60 e ragazzi dagli 8 ai 14 anni: 4,50 euro
gratuito per titolari Verona Card (salita con le scale, per l’uso dell’ascensore è richiesto 1,00 euro) e bambini fino a 7 anni

Orari
da lunedì a venerdì dalle 10:00 alle 18:00
sabato, domenica e festivi: dalle 11:00 alle 19:00
ultimo ingresso 45 minuti prima della chiusura

Contatti
Telefono: +39 045 9273027
Email: torredeilamberti@agec.it
Sito web: torredeilamberti.it

torre dei lamberti vista da piazza dei signori

12. Piazza dei Signori

Dopo la sbornia di emozioni sulla terrazza di Torre Lamberti, è il momento di visitare Piazza dei Signori, la piazza adiacente a Piazza delle Erbe. Al centro si erge la statua di Dante Alighieri (ecco perché è conosciuta anche come Piazza Dante), mentre tutt’intorno puoi ammirare gli antichi palazzi scaligeri:

  • Palazzo della Ragione: uno dei primi palazzi pubblici d’Italia
  • Palazzo di Cansignorio: sede del potere politico della famiglia degli Scaligeri
  • Palazzo del Podestà (o Palazzo del Governo): antica dimora degli Scaligeri
statua di dante alighieri in piazza dei signori
Statua di Dante Alighieri in Piazza dei Signori
palazzo di cansignorio
La facciata del Palazzo di Cansignorio
scala della ragione
Scala della Ragione

Durante il mese di dicembre in Piazza dei Signori viene allestito il mercatino di Natale di Verona. Mi credi se ti dico che l’atmosfera che si respira qui alla sera è molto simile a quella dei più celebri mercatini natalizi del Trentino Alto Adige? Saranno le casette in legno, saranno gli addobbi caratteristici, sarà il freddo, ma camminare qui alla sera è stato davvero speciale.

villaggio di natale in piazza dei signori
Ingresso al Villaggio di Natale in Piazza dei Signori (Palazzo del Podestà)

13. Arche scaligere

A pochi metri da Piazza dei Signori ci sono anche le famose arche scaligere, il complesso funerario che accoglie le spoglie degli antichi Signori della città appartenenti alla famiglia reale degli scaligeri. Se hai la Verona Card le puoi visitare gratuitamente, assicurati però che siano aperte al pubblico nel periodo in cui organizzi il tuo viaggio a Verona. Quando siamo andati noi ci siamo dovuti accontentare di vederle dall’esterno perché erano chiuse.

arche scaligere primo piano
complesso arche scaligere

14. Cortile Mercato Vecchio

Sempre a proposito di mercatini di Natale, un’altra tappa da non perdere se visiti Verona durante il mese di dicembre sono i mercatini allestiti in Cortile Mercato Vecchio, il cortile di Palazzo della Ragione. Nel resto dell’anno, invece, l’attrazione principale del cortile è la Scala della Ragione, l’elegante scala realizzata in marmo rosso veronese che unisce il Cortile del Mercato Vecchio al primo piano dell’omonimo palazzo. Sali fino al termine della scalinata così da godere di una bella visuale sull’intero cortile.

cortile mercato vecchio

15. Palazzo della Ragione

Costruito dagli Scaligeri alla fine del XII secolo, oggi il Palazzo della Ragione è la sede della Galleria d’Arte Moderna Achille Forti, il cui ingresso è situato proprio alla fine della Scala della Ragione. Si chiama così perché in epoca medievale era l’edificio pubblico in cui veniva amministrata la giustizia, cioè dove i giudici dovevano stabile se dare ragione o meno ai cittadini delle loro rimostranze.

galleria d'arte moderna achille forti
All’interno della Galleria d’Arte Moderna Achille Forti – Foto di GAM Achille Forti

Indirizzo
Cortile Mercato Vecchio

Prezzi
biglietto intero: 4,00 euro + 0,40 euro prevendita online
ridotto per over 60: 2,50 euro + 0,25 euro prevendita online
ridotto ragazzi dagli 8 ai 14 anni: 1,00 euro + 0,10 euro prevendita online
gratis per titolari Verona Card e bambini fino a 7 anni

Orari
da martedì a domenica dalle 11:00 alle 19:00 (ultimo ingresso alle ore 18:30)
chiuso il lunedì

Contatti
telefono: +39 045 7110129
email: musei@comune.verona.it
sito web: gam.comune.verona.it

16. Basilica di Sant’Anastasia

L’itinerario alla scoperta del centro storico di Verona prosegue ora con la visita alla basilica di Sant’Anastasia, posizionata al termine di Corso Sant’Anastasia, che collega Piazza delle Erbe a Piazza Sant’Anastasia. È la più importante chiesa in stile gotico della città scaligera. Una volta visitata, te la ricorderai senza troppa fatica per le due acquasantiere collocate all’ingresso della chiesa raffiguranti due gobbi: la prima statua fu realizzata da Gabriele Caliari, il padre del pittore rinascimentale Paolo il Veronese; la seconda è invece opera di Paolo Orefice, che si servì del marmo rosso di Verona.

navata centrale della chiesa di sant'anastasia
altare chiesa di sant'anastasia

Indirizzo
Piazza Santa Anastasia

Prezzi
biglietto intero: 4,00 euro
gratis per titolari della Verona Card e minori di 11 anni

Orari (dal 1° aprile 2023)
da lunedì a venerdì dalle 9:30 alle 18:30
sabato dalle 9:30 alle 18:00
domenica dalle 13:00 alle 18:00

Contatti
telefono: +39 045 8021469
email: info@chieseverona.it
sito web: chieseverona.it

gobbo di gabriele caliari nella chiesa di sant'anastasia
Il gobbo realizzato da Gabriele Caliari
gobbo paolo orefice nella chiesa di sant'anastasia
Il gobbo realizzato da Paolo Orefice

17. Complesso del Duomo

Da Piazza Sant’Anastasia imbocca via Duomo per raggiungere il complesso della cattedrale di Verona, di cui fanno parte l’antica chiesa di Sant’Elena e gli scavi archeologici, il Battistero di San Giovanni in Fonte, il chiostro dei canonici e il Duomo, all’interno del quale è custodita la pala dell’Assunta di Tiziano, l’unica opera del celebre artista veneziano presente in città. Il biglietto d’ingresso ti consente di visitare l’intero complesso del Duomo insieme a una preziosa audioguida.

facciata del duomo di verona
ingresso duomo di verona

Indirizzo
Piazza Duomo

Prezzi
biglietto intero: 4,00 euro
gratis per titolari della Verona Card e minori di 11 anni

Orari (dal 1° aprile 2023)
da lunedì a venerdì dalle 11:00 alle 17:30
sabato dalle 11:00 alle 15:30
domenica dalle 13:30 alle 17:30

Contatti
telefono: +39 045 8021469
email: info@chieseverona.it
sito web: chieseverona.it

zona presbiterale del duomo
dipinto nel complesso del duomo

18. Ponte Pietra

Con la visita al Duomo termina idealmente la prima parte dell’itinerario del centro storico di Verona. Dico la prima parte perché ci sono ancora da vedere diversi luoghi d’interesse, su tutti il Museo di Castelvecchio e il Ponte Scaligero. Se scegli di proseguire avanti dopo il complesso del Duomo devi attraversare il Ponte Pietra, il secondo ponte più scenografico di tutta Verona. È anche il ponte che unisce il centro al quartiere Veronetta, nonché il ponte che regala selfie e foto panoramiche in quantità industriale.

ponte pietra
selfie viaggieritratti sul ponte pietra
panorama di verona dal ponte pietra

19. Colle San Pietro

Lasciati il Ponte Pietra alle spalle e prendi subito la salita che conduce a Colle San Pietro e all’omonimo castello, dove ad attenderti c’è una vista super, super, super, di Verona. Ho ripetuto tre volte super perché voglio assicurarmi che passi il concetto di straordinaria bellezza di questo luogo. Scegli se raggiungere il belvedere del castello a piedi (tieni conto di un percorso in salita di circa 10 minuti) oppure con la Funicolare di Castel San Pietro al prezzo di 2,50 euro per il biglietto andata e ritorno o 1,50 euro per il biglietto di sola andata o solo ritorno.

inizio salita al colle san pietro
L’inizio della salita verso il colle San Pietro
Panorama sul centro storico di Verona da Colle San Pietro (quartiere Veronetta)

Il consiglio di Viaggi e Ritratti – Chiara ed io ti consigliamo di raggiungere il belvedere a piedi. Sì, è vero, ci sono tanti gradini da salire, ma non è niente di drammatico. Dopotutto ti puoi fermare quando vuoi per riprendere fiato, approfittando così anche di scattare altre foto sul resto della città. Quando poi scendi, valuta se hai tempo o voglia di visitare anche il vicino Museo Archeologico al Teatro Romano (se hai la Verona Card l’ingresso è gratuito). Noi purtroppo l’abbiamo dovuto sacrificare insieme al Giardino Giusti, ma se il meteo ti assiste e pianifichi un itinerario di 2 giorni puoi benissimo visitarlo.

belvedere sul centro storico di verona da colle san pietro

20. Giardino Giusti

Un altro luogo di grande interesse nel quartiere della Veronetta è il Giardino Giusti, uno dei giardini all’italiana tardo-rinascimentali più belli d’Italia. Si trova all’interno di Palazzo Giusti, a circa 5 minuti a piedi dal Museo Archeologico. Purtroppo, a differenza della maggior parte delle attrazioni storiche di Verona, non è incluso gratuitamente nel circuito della Verona Card (è prevista però una riduzione), per cui per visitarlo devi pagare regolarmente il biglietto d’ingresso.

giardino giusti
Giardino Giusti – Foto di Culturaveneto

Indirizzo
Via Giardino Giusti, 2

Prezzi
biglietto intero: 11,00 euro
ridotto per possessori Verona Card: 8,00 euro
gratis per disabili

Orari
tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00 (ultimo ingresso alle ore 18:00)

Contatti
telefono: +39 045 8034029
email: info@giardinogiusti.com
sito web: giardinogiusti.com

21. Chiesa di San Fermo

È tempo di lasciare il quartiere Veronetta per tornare dall’altra parte del fiume Adige. La prossima tappa è la chiesa di San Fermo, che insieme al Duomo, alla basilica di Sant’Anastasia e a quella di San Zeno fa parte del circuito delle chiese storiche di Verona. Rispetto alle altre, l’edifico religioso dedicato a San Fermo è un incantevole esempio di architettura monastica: immergiti nell’intima atmosfera della chiesa inferiore benedettina, quindi risali per ammirare lo splendido soffitto ligneo francescano della chiesa superiore.

chiesa di san fermo
statua nella chiesa di san fermo

Indirizzo
Via Dogana, 2

Prezzi
biglietto intero: 4,00 euro
gratis per titolari della Verona Card e minori di 11 anni

Orari (dal 1° aprile 2023)
da lunedì a venerdì dalle 10:00 alle 18:00
sabato dalle 10:00 alle 18:00
domenica dalle 13:00 alle 18:00

Contatti
telefono: +39 045 8021469
email: info@chieseverona.it
sito web: chieseverona.it

bibbia chiesa di san fermo

22. Museo degli Affreschi e Tomba di Giulietta

Ti ricordi la casa di Giulietta? La sua statua e il famosissimo balcone degli innamorati? Ecco, per chiudere il cerchio non resta che visitare il Museo degli Affreschi Giovanni Battista Cavalcaselle, al cui interno ospita la tomba di Giulietta. Dalla chiesa di San Fermo si impiegano circa 10 minuti a piedi per raggiungere l’ingresso del museo.

Indirizzo
Via Luigi da Porto, 5

Prezzi
biglietto intero: 4,50 euro + 0,45 euro per la prevendita online
gratis con Verona Card, per disabili e bambini fino a 7 anni

Orari
martedì e mercoledì dalle 14:00 alle 18:00
da giovedì a domenica dalle 10:00 alle 18:00
ultimo ingresso alle 17:30
chiuso il lunedì

Contatti
telefono: 045 7110129
email: musei@comune.verona.it
sito web: museodegliaffreschi.comune.verona.it

tomba vuota di giulietta
stanza della tomba vuota di giulietta

Il consiglio di Viaggi e Ritratti: il 99% del museo è dedicato agli affreschi medievali e moderni provenienti dai palazzi e dalle chiese della città di Verona. Se sei di fretta e vuoi andare subito al sodo, trovi la tomba (vuota) di Giulietta alla destra della biglietteria (se sali le scale alla tua sinistra devi per forza seguire il percorso proposto dal museo).

23. Museo di Castelvecchio

Quando arrivi al Museo di Castelvecchio sai già che la tua visita di Verona sta per giungere al termine, non per questo però devi visitare distrattamente quel che resta per completare l’itinerario. Anche perché il Ponte Scaligero, la Basilica di San Zeno e il Museo di Castelvecchio stesso sono tre dei più importanti monumenti della città.

museo di castelvecchio

Per raggiungere l’area di Castelvecchio dal Museo degli Affreschi occorrono circa 15 minuti a piedi. L’ideale è tornare in Piazza Bra e da qui imboccare via Roma, cioè la strada accanto a Palazzo della Gran Guardia. Se hai tempo, appena arrivi di fronte a Castelvecchio, anziché entrare subito nel cortile interno dirigiti verso la vicina Piazzetta Castelvecchio per fotografare l’Arco dei Gavi.

mastio del museo di castelvecchio

All’interno del castello ha sede uno dei musei più importanti di Verona, per qualità delle opere e artisti rappresentati. Se sei amante della cultura, il Museo di Castelvecchio è per te una tappa obbligata: da Bellini a Mantegna e Pisanello, da Paolo Veronese a Tintoretto, fino a Giambattista Tiepolo, è un inno all’immortalità.

bacco e arianna dipinto
Bacco e Arianna, dipinto di Paolo Giordano – Foto di Museo di Castelvecchio

Indirizzo
Corso Castelvecchio, 2

Prezzi
biglietto intero: 6,00 euro + 0,60 euro prevendita online
ridotto per over 60: 4,50 euro + 0,45 euro prevendita online
ridotto per ragazzi dagli 8 ai 14 anni: 1,00 euro + 0,10 euro prevendita online
gratis per titolari della Verona Card, disabili e bambini fino ai 7 anni
ingresso a 1 euro la prima domenica del mese da ottobre a maggio

Orari
da martedì a domenica dalle 10:00 alle 18:00 (ultimo ingresso alle 17:15)
chiuso il lunedì, il 25 dicembre e il 1° gennaio
aperto l’8 dicembre, il 26 dicembre, il 2 gennaio e il 6 gennaio

Contatti
telefono: +39 0457110129
email: musei@comune.verona.it
sito web: museodicastelvecchio.comune.verona.it

24. Ponte Scaligero

Accanto al Museo di Castelvecchio sorge il Ponte Scaligero, il ponte più famoso di Verona ma non quello più antico, il cui primato spetta invece al Ponte Pietra. Non appena lo vedi sono sicuro che rimarrai a bocca aperta, sia per le arcate di diversa ampiezza sia per il caratteristico colore donato dal cotto, lo stesso materiale che ritrovi negli altri monumenti medievali della città scaligera.

ponte scaligero
viaggieritratti sul ponte scaligero di verona

Il consiglio di Viaggi e Ritratti: l’ora migliore per passeggiare sul Ponte Scaligero è al tramonto, quando le luci si accendono trasformando questo luogo in una poesia.

ponte scaligero di sera

25. Basilica di San Zeno

Un itinerario ideale di due giorni si conclude con la visita alla basilica di San Zeno, una delle chiese romaniche più belle d’Italia. Si trova a circa 10 minuti a piedi dal Museo di Castelvecchio ed è raggiungibile percorrendo Largo Don Bosco, una rilassante passeggiata accanto al fiume Adige. La chiesa fu costruita nel IV secolo, nello stesso luogo dove si trovava la tomba di san Zeno di Verona. Al suo interno ospita la pala di San Zeno, uno dei capolavori del pittore Andrea Mantegna.

basilica di san zeno
pala di san zeno

Indirizzo
Piazza San Zeno, 2

Prezzi
biglietto intero: 4,00 euro
gratis per i titolari della Verona Card e minori di 11 anni

Orari (dal 1° aprile 2023)
dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:30
sabato dalle 9:00 alle 18:00
domenica e festivi dalle 13:00 alle 18:30

Contatti
telefono: +39 045 8021469
email: info@chieseverona.it
sito web: chieseverona.it

Mappa

Nei dintorni di Verona