San Giovanni in Marignano è un piccolo comune della provincia di Rimini, a due passi dalla spiaggia di Cattolica. È famoso per essere stato in passato l’antico granaio dei Malatesta, la nobile famiglia italiana originaria del Montefeltro che nel Medioevo ebbe una notevole influenza sui territori della Romagna. Oggi, a testimonianza della sua importante storia, rientra nella lista de I Borghi più belli d’Italia.

La nostra visita a San Giovanni in Marignano risale ai primi giorni di novembre, al termine di una piacevole gita domenicale che ci ha condotti prima a Santarcangelo di Romagna e in seguito a Verucchio. Le dimensioni del borgo sono così piccole da renderlo una tappa ideale di qualsiasi viaggio nel weekend: calcola che noi siamo stati qui insieme alla sorella di Chiara e al marito meno di un’ora, sosta gelato inclusa.

Lascia ora che ti racconti le più belle 5 cose da fare e vedere a San Giovanni in Marignano.

Cosa fare e vedere a San Giovanni in Marignano

1. Camminare lungo via XX Settembre

È la via principale del centro storico di San Giovanni in Marignano, a cui si accede dalla piazza principale passando sotto l’antica torre civica. Ai suoi lati si diramano le strette viuzze racchiuse tra le mura del borgo, innalzate nella prima metà del Quattrocento su volere del signore di Rimini Sigismondo Pandolfo Malatesta.

Storia, memoria e arte del borgo malatestiano sono racchiuse in questo fazzoletto di strada. Cammina lungo via XX Settembre, conosciuta anche come via di mezzo, per ammirare gli eleganti palazzi del Settecento e Ottocento, esplorare l’antico centro del paese, tornare indietro nel tempo, ripercorrendo le orme di un’epoca lontana.

Via XX Settembre a San Giovanni in Marignano

2. Scoprire le fosse granarie sotto ai piedi

La via principale del centro storico custodisce inoltre le famose fosse granarie di San Giovanni in Marignano. Sono in tutto 200 e stanno lì a ricordare il ruolo ricoperto dalla città sotto la signoria dei Malatesta: fu quello il periodo di massimo splendore per il borgo, capace ogni anno di garantire un’eccezionale produzione agricola per quantità e qualità, tanto da meritarsi l’appellativo di “granaio dei Malatesta”.

Riconosci le fosse granarie dagli inserti circolari in pietra posizionati qua e là tra i sanpietrini di via XX Settembre. È qui che veniva conservato il grano, per poi essere messo a disposizione del territorio in caso di necessità. Guardare l’interno delle fosse ipogee è un po’ dunque come rivedere il borgo medievale della Valconca – la valle tra le province di Rimini e Pesaro e Urbino – nel suo momento migliore.

3. Provare il gelato artigianale della Piccola cremeria biologica

Prima di tornare verso casa, la sorella di Chiara e il marito si sono concessi una sosta di piacere alla Piccola cremeria biologica, la più famosa gelateria artigianale di San Giovanni in Marignano. A giudicare dalle loro facce compiaciute e dai complimenti riservati alle prelibatezze appena ordinate, l’esame dolciario è stato superato a pieni voti.

E siccome ci fidiamo ciecamente dei loro palati, siamo certi che consigliandoti di provare uno dei gelati artigianali della Piccola cremeria biologica facciamo cosa buona e giusta. Vuoi un assaggio di quello che ti aspetta una volta messo piede nel locale? Allora dai un’occhiata agli ultimi post pubblicati sulla pagina ufficiale Facebook della Piccola cremeria biologica.

Piccola cremeria biologica a San Giovanni in Marignano
Piccola cremeria biologica – Foto tratta dalla pagina Facebook

4. Partecipare all’evento La Notte delle Streghe

I più importanti eventi che si svolgono a San Giovanni in Mirignano sono La notte delle streghe e l’antica fiera di santa Lucia. La notte delle streghe si svolge a fine giugno, nella settimana del 24 giugno, con la prima edizione che risale al 1988. Sette giorni di festa, tra spettacoli, mercatini e mostre, per celebrare il solstizio d’estate, che in passato era accolto dalla popolazione come l’inizio della stagione del raccolto.

Per conoscere il programma, gli orari e le date esatte di ciascun spettacolo, visita il sito ufficiale della manifestazione raggiungibile al sito nottedellestreghe.net. L’ultima edizione risale al 2021 e si è svolta dal 18 al 26 giugno. Sul portale Internet sono disponibili anche le informazioni pratiche su come raggiungere il borgo e le fotografie più significative dell’evento.

La notte delle streghe a San Giovanni in Marignano
La notte delle streghe – Foto tratta dalla pagina Facebook

5. Prendere parte alla millenaria fiera di santa Lucia

Il secondo evento principale di San Giovanni in Mirignano è l’antichissima fiera agricola di santa Lucia, l’unica a essere arrivata fino ai giorni nostri dopo un percorso di quasi 1.000 anni. La tradizione vuole che si svolga a metà dicembre, quando il centro storico del paese ospita un ricco mercatino di prodotti artigianali, enogastronomici e natalizi.

Un tempo la piazza centrale si riempiva di saltimbanchi giocolieri, burattinai, compagnie teatrali e cantastorie. Situazioni, atmosfere, poesie che l’odierna fiera di santa Lucia rievoca ogni anno, mettendo in luce l’anima rurale del borgo. Gli ultimi aggiornamenti sul programma della manifestazione li trovi sul sito ufficiale della Promo-D, la società specializzata nell’organizzazione e gestione di eventi, fiere e mercati.

Programma 2021: da sabato 11 a lunedì 13 dicembre

Antica fiera di santa Lucia a San Giovanni in Marignano
Antica fiera di santa Lucia – Foto tratta dalla pagina Facebook del comune di San Giovanni in Marignano

Nei dintorni di San Giovanni in Marignano