Ci sono borghi e borghi, e le Marche, su questo, fanno scuola. Prendi Servigliano, per esempio, un piccolo paese in provincia di Fermo. Tu dirai: va beh, il solito borgo, che avrà mai di speciale. È proprio questo il punto: ogni borgo, qui, ha qualcosa che lo rende diverso dagli altri.

A rendere speciale Servigliano sono le sue mura, che corrono intorno al paese formando un quadrilatero. Non troverai nulla del genere, almeno nelle Marche. Dico almeno perché, quando ho visto per la prima volta le mura dell’antico castello, mi è subito venuto in mente il borgo di Montagnana in provincia di Padova, fatte ovviamente le debite proporzioni.

Déjà vu a parte, ti mostrerò ora le 5 più belle cose da vedere a Servigliano durante una breve visita.

Che cosa vedere a Servigliano


1. Mura castellane

La geometria perfetta delle mura quadrangolari fa sì che Servigliano si guadagni a pieno titolo l’appellativo di città ideale. Ora, detto così può sembrare un’esagerazione, soprattutto se il paragone è con Pienza (che Chiara ed io abbiamo visitato prima ancora di conoscere Servigliano), ma se vedi il paese dall’alto i motivi diventano subito un po’ più chiari.

2. Porte d’ingresso

Se non possiedi un drone, o non voli in elicottero, più che le mura apprezzerai ancor di più le porte d’ingresso al borgo. In totale ce ne sono tre, Porta Navarra, Porta Santo Spirito, Porta Marina, una più bella dell’altra.

Il consiglio di Viaggi e Ritratti: se visiterai Servigliano nella seconda metà di agosto, o nei primi giorni di settembre, avrai la fortuna di ammirare un borgo vestito a festa per la rievocazione del Torneo Cavalleresco di Castel Clementino (il nome assegnato al borgo dopo che fu ricostruito da papa Clemente XIV alla fine del Settecento). Puoi vedere un piccolo assaggio nella foto qui (ci sono anche io mentre cammino, sì).

porta ingresso
porta servigliano

3. Collegiata di San Marco

Lasciati alle spalle la porta d’ingresso ed entra, senza indugiare oltre, nel borgo. Ad accoglierti c’è piazza Roma, teatro del torneo cavalleresco di fine estate, il Palazzo Pubblico, dove ha sede il Comune, e la collegiata di San Marco, la chiesa più importante di Servigliano. La sua costruzione risale al 1779, successiva quindi alla nascita di Castel Clementino (1777).

collegiata di san marco
altare collegiata san marco
dipinto collegiata san marco

4. Chiesa di Santa Maria del Piano

Al termine della visita del borgo dentro le mura, avviati verso l’uscita passando sotto la stessa porta precedente. Di fronte a te vedrai la facciata della chiesa di Santa Maria del Piano (XV secolo), l’edificio religioso più antico di Servigliano. Fa parte del complesso originario dell’ex convento, anch’esso preesistente alla fondazione di Castel Clementino.

porta ingresso e chiesa
chiesa di santa maria del piano

5. Casa della memoria

È il tempo di riprendere la macchina e raggiungere la Casa della Memoria, il primo dei due luoghi – il secondo è il vicino Parco della Pace – che racconta l’altro volto di Servigliano. Devi sapere infatti che nel Novecento, dal 1915 e fino al 1955, il paese fermano ospitò un grande campo di prigionia, in cui furono rinchiusi austriaci, ebrei, statunitensi, inglesi e profughi italiani provenienti da Etiopia, Libia e Istria.

Il consiglio di Viaggi e Ritratti: per prenotare una visita guidata chiama il numero di telefono +39 3804759708, oppure invia un’email all’indirizzo di posta elettronica casadellamemoriaservigliano@gmail.com. La visita è gratuita (viene richiesta un’offerta libera al termine del tour) e ha una durata di circa 60 minuti. Collegandoti al sito ufficiale, hai inoltre la possibilità di provare un tour virtuale.

casa della memoria
parco della pace

Nei dintorni

Hai un dubbio o una domanda sulla visita a Servigliano? Lascia pure un commento qui sotto, ti risponderò il prima possibile.

Se invece sei alla ricerca di altre idee di viaggio, dai un occhiata alla pagina del nostro blog dedicata alle Marche oppure seguici su Instagram!


🎄Non perderti le migliori offerte di viaggio e codici sconto esclusivi: risparmia con il nostro canale Telegram