In Francia i luoghi speciali di certo non mancano, anzi. Uno di questi si trova a Giverny, un piccolo villaggio nel cuore della Normandia, famoso per ospitare la casa del pittore impressionista Claude Monet e i suoi giardini. Sempre qui, a breve distanza dall’ingresso ai giardini, c’è anche la tomba del celebre artista francese.

Nel nostro itinerario di viaggio tra Normandia e Bretagna, Giverny è stata la tappa iniziale, prima di proseguire alla volta di Rouen. Se hai la fortuna di viaggiare con un’auto a noleggio (noi siamo partiti dall’aeroporto Charles De Gaulle con una 500 ibrida), a parte il trauma dei primi 30 minuti nel boulevard périphérique di Parigi (leggi tangenziale), potrai goderti il verde e la tranquillità di questo primo assaggio della Normandia. E già questa, credimi, è un’esperienza da vivere.

Proverò ora a rispondere a tutte le domande che potresti farti prima o durante la visita ai giardini e alla casa di Monet a Giverny. Inoltre, ti condividerò anche una mappa del luogo, così da poterti fare un’idea ancora più chiara.

Indice

Quanto costano i biglietti?

Un biglietto per adulti costa 11 euro, per studenti e ragazzi (dai 7 ai 17 anni) 6,50 euro, per i disabili il prezzo è 5,50 euro. I bambini dai 0 ai 6 anni entrano invece gratis.

Puoi scegliere se acquistarli alla biglietteria situata poco più avanti rispetto all’ingresso, oppure prenotarli online e saltare così la coda. Chiara ed io abbiamo optato per la seconda soluzione, completando l’acquisto tramite il sito ufficiale della Fondation Claude Monet.

Il consiglio di Viaggi e Ritratti: se anche tu scegli di comprare i biglietti online, quando arrivi non recarti alla biglietteria ma segui le indicazioni per “Porte 1bis”, cioè l’ingresso riservato ai gruppi e ai visitatori in possesso dell’e-ticket (i francesi il biglietto online lo chiamano e-billets).

Roseto
Un’esplosione floreale accanto alle persone in fila per entrare nella casa di Claude Monet.

La visita è guidata o si è liberi?

L’acquisto del biglietto online o alla biglietteria in loco non include la visita guidata né dei giardini né della casa di Monet. Nessuno però ti vieta di avere al tuo fianco una guida che ti spieghi in maniera dettagliata la storia, le curiosità e i segreti sia del giardino che della casa del pittore francese.

Il primo tour che ti consiglio è organizzato da Guide Giverny: costa 58 euro a persona e comprende una guida locale che parla in inglese, i biglietti salta-fila e una visita guidata dei giardini e della casa della durata complessiva di 90 minuti. Se vuoi, puoi prenotare il tour tramite questa pagina.

Quello di sopra è il tour ideale se raggiungi Giverny con la tua macchina o con un’auto a noleggio come abbiamo fatto noi. Se invece sei in vacanza a Parigi e hai il desiderio di dedicare mezza giornata alla visita dei famosi giardini, ti suggerisco di prendere in considerazione il tour di Blue Fox Travel: costa 99 euro a persona e include il trasporto in minibus da Parigi a Giverny e ritorno, i biglietti salta-fila e una guida locale che parla in inglese insieme alla quale visitare i giardini, la casa e la tomba di Monet. Puoi prenotare questo tour della durata di 5 ore tramite la pagina ufficiale.

Chiara di Viaggi e Ritratti ai giardini di Giverny
Una rara foto di Chiara, qui ai giardini di Giverny. Da notare i pantaloncini abbinati. Una rarità, appunto.

Quali sono gli orari di apertura?

I giardini e la casa di Monet a Giverny sono aperti dal 1° aprile al 1° novembre 2022, tutti i giorni dalle 9:30 alle 18:00. L’ultimo ingresso è consentito alle ore 17:30, mezz’ora prima della chiusura.

Quanto tempo dura la visita?

La visita dell’intero complesso dura circa un’ora, con circa 40 minuti dedicati ai giardini e gli altri 20 minuti alla casa. Se ci sono tanti visitatori i tempi potrebbero dilatarsi un po’, soprattutto per la visita alla maison. Considera infatti che gli interni della casa non sono molto spaziosi, per cui più persone ci sono dentro e più tempo impiegherai per spostarti da un ambiente all’altro.

Arco verde
Uno dei tanti passaggi spettacolari dei giardini di Giverny.

Qual è il periodo migliore per andarci?

Il periodo migliore per visitare i giardini e la casa di Monet a Giverny va dalla fine di aprile alla prima metà di giugno, cioè in primavera. Non solo perché è il periodo della fioritura di azalee, giacinti, tulipani, iris, lavande e ninfee, ma anche per il minor afflusso di turisti.

A luglio e soprattutto ad agosto rischi di trovare giornate con temperature elevate e tante persone, mentre a settembre e ottobre potresti imbatterti in giornate caratterizzate dal maltempo. Chiara ed io siamo andati nella prima settimana di agosto e ti dico solo che era il delirio, per intenderci 😁

Il consiglio di Viaggi e Ritratti: se sei amante dei fiori, dai un’occhiata al calendario della fioritura condiviso dalla Fondation Monet.

giardini e casa di Monet a Giverny
L’ingresso alla casa di Monet visto da un’altra angolazione. Il verde rimane il colore dominante.

Come ci si arriva?

Oltre che in macchina, puoi raggiungere Giverny in taxi e in navetta dalla stazione di Vernon, distante dai giardini poco più di 5 km. La località Vernon è servita dalla stazione ferroviaria Saint-Lazare di Parigi, mentre il servizio navetta costa 10 euro andata e ritorno (5 euro a tratta). Se invece preferisci il taxi, puoi prenotare una corsa chiamando il numero +33 0771890803.

interni casa di monet
Gli interni della casa di Monet. Qui sopra c’è la camera che raccoglie numerosi dipinti dell’artista impressionista.

Dove posso parcheggiare?

Quando arrivi, segui le indicazioni per l’area di sosta situata nelle immediate vicinanze dell’ingresso ai giardini di Giverny. Il parcheggio è gratuito e può contenere fino a 500 auto.

Una volta che scendi dalla macchina, incamminati verso destra: dopo circa 5 minuti di passeggiata raggiungerai l’ingresso. In ogni caso la posizione dei giardini e delle altre attrazioni legate alla memoria di Claude Monet sono ben segnalate da cartelli e mappe presenti ogni due per tre (o quasi).

Come sono fatti i giardini e la casa di Monet?

I giardini di Giverny si possono suddividere in tre parti: il giardino delle ninfee con il ponte giapponese, a cui si ha accesso tramite un breve passaggio sotterraneo in prossimità dell’ingresso 1bis; il giardino vero e proprio con un’infinità varietà di piante e fiori; la casa di Claude Monet. Vicino all’uscita, situata dalla parte opposta all’entrata 1 e 1bis, c’è l’atelier delle Ninfee, il classico negozio dove puoi acquistare uno o più souvenir per te o i tuoi affetti.

Come promesso all’inizio, ti condivido qui sotto la mappa dei giardini: puoi vedere anche l’area del parcheggio, la posizione del ristorante delle Ninfee e dove si trovano i bagni pubblici.

Mappa dei giardini e della casa di Monet
La mappa dei giardini e della casa di Monet: ciascun punto – ce ne sono in tutto tredici – è indicato nell’angolo in bassa a sinistra; il numero 8, per esempio, è il giardino delle ninfee (dalla cartina è ben visibile anche il ponte giapponese), mentre il numero 6 è associato alla casa del pittore.

Posso fare un tour virtuale prima della visita?

Sì. Il sito ufficiale Fondation Claude Monet mette a disposizione gratuitamente un tour virtuale dei giardini e della casa nella sezione Visite Virtuelle.

Ci sono dei ristoranti dove mangiare?

Sì. Quello più vicino è il ristorante Les Nymphéas. C’è poi un altro ristorante – Le temps des fleurs – accanto al parcheggio gratuito. Se però ti accontenti di qualcosa di più semplice, passeggiando lungo rue Claude Monet (in direzione della chiesa e della tomba del pittore) troverai tanti altri locali.

Con “qualcosa di più semplice” intendo panini e altri pasti veloci, magari accompagnati da uno o più dolci “made in Giverny”. Noi abbiamo approfittato del menu base del locale Au Coin du Pain’tre, che al costo di 10 euro comprendeva un panino a scelta tra quelli disponibili, un dolce e una bevanda.

lago delle ninfee
Il lago delle ninfee situato nell’area più a ovest del giardino di Giverny a cui si accede tramite un sottopassaggio posizionato vicino all’ingresso 1bis.

Dove sono i bagni?

Dentro i giardini, i bagni pubblici sono accanto alla casa di Monet, poco prima del negozio di souvenir all’uscita. All’esterno dei giardini, invece, si trovano di fronte all’area del parcheggio.

i giardini di Giverny visti dalla casa di Monet
Una visuale sui giardini di Giverny da una delle finestre della casa di Monet al primo piano.

I cani possono entrare?

No, i cani non sono ammessi né all’interno dei giardini né dentro la casa di Monet.

barca
Una barca in legno giace nelle acque del lago delle ninfee all’interno del giardino giapponese.

Visto che le cose da ricordare sono tante, ho pensato potesse esserti d’aiuto un veloce riepilogo finale con le informazioni più importanti sulla visita ai giardini e alla casa di Monet a Giverny:

  • Prezzi biglietti: 11,00 euro adulti; 6,50 euro studenti e ragazzi dai 7 ai 17 anni; 5,50 euro disabili; dai 0 ai 6 anni gratis.
  • Tour consigliati: visita guidata da Giverny – visita guidata da Parigi.
  • Orari: tutti i giorni dal 1° aprile al 1° novembre 2022 dalle 9:30 alle 18:00.
  • Durata della visita: 1 ora – 1 ora e 30 minuti.
  • Periodo migliore: da fine aprile alla prima metà di giugno.
  • Tour virtuale: sito ufficiale Fondation Monet.
  • Cani ammessi: no.

Se hai un dubbio o una domanda lascia pure un commento qui sotto, ti risponderò il prima possibile.